L’UOMO DEL GHIACCIO…..

da una antica leggenda Cherokee, la rappresentazione dell’arrivo dell’inverno

Un grigio giorno d’autunno nella fitta boscaglia alcuni arbusti secchi presero fuoco; le vampate si levarono improvvise e la fiamma si attaccò ad un altissimo pioppo. L’albero incominciò a bruciare e presto arse del tutto, finchè il fuoco scese nelle radici; quando l’albero fu incenerito si formò una grande buca nel terreno. A mano a mano che ardeva, la fossa si allargava sempre di più e le rosse lingue di fuoco lambivano gli orli di quel buco così profondo. La gente del luogo si spaventò temendo che potesse bruciare tutto il mondo. Tentarono di spengere il fuoco, ma quel rogo era inestinguibile, perchè era sceso ormai troppo in profondità e nessuno sapeva cosa fare.


Finalmente qualcuno disse che l’unico che poteva spegnere quel fuoco era l’Uomo del Ghiaccio, che viveva su nel Nord nella sua casa di ghiaccio.
Decisero allora di inviare alcuni messaggeri alla sua ricerca. Dopo un lungo cammino, gli uomini giunsero alla dimora dell’Uomo del Ghiaccio.

Era molto vecchio, con lunghi capelli bianchi raccolti in due trecce che scevndevano fino a terra.

I messaggeri fecero la loro ambasciata; allora egli disse: "Sì, io posso aiutarvi a spegnere il fuoco" e cominciò a disfare le sue trecce. Poi quando i capelli furono tutti sciolti, ne prese in mano un bel ciuffo e lo battè sull’ altra mano; subito un soffio di vento si levò, accarezzando le guance dei messaggeri. Una seconda volta battè i capelli contro il palmo della mano ed ecco una pioggia sottile cadere leggermente dal cielo. Per la terza volta battè i capelli contro la mano aperta e subito cominciò a cadere la grandine; e quando li battè per l’ultima volta, candidi fiocchi di neve cominciarono a cadere e sembravano uscire dalla punta dei suoi lunghi capelli bianchi. "Ed ora tornate al vostro villaggio" disse l’Uomo del Ghiaccio "Sarò da voi domani".

I messaggeri tornarono subito a casa e qui trovarono la gente ancora raccolta intorno a quel gran pozzo in fiamme.
Il giorno dopo, mentre tutti erano intenti a guardare atterriti e impotenti il fuoco, un forte vento si levò all’improvviso da Nord ed essi capirono che l’Uomo del Ghiaccio stava arrivando.

 

 

Image hosted by Photobucket.com

 

Ma quel vento alimentò ancora di più le fiamme, che divamparono fin sulla sommità della grande buca. Poi cominciò a cadere una sottile pioggia, ma quelle piccole gocce d’acqua non avrebbero certo estinto il colossale incendio, anzi sembrava che le fiamme avvampassero ancora di più. All’improvviso la pioggerella divenne un fitto e violento temporale: l’acqua veniva giù dal cielo copiosamente; scrosciando al suolo ed incanalandosi nella buca ardente, spegnendo le fiamme, ma producendo enormi nuvole di fumo e di vapore.
La gente scappò via in cerca di un riparo quando un impetuoso turbine spinse la pioggia fin nei più remoti anfratti ardenti del pozzo. Infine, sui tizzoni ancora infuocati, cadde un abbondante strato di grandine e neve. Ormai il fuoco era spento; nemmeno un fil di fumo emergeva dal profondo pozzo. Quando la tempesta cessò, la gente tornò sul luogo e, con meraviglia, vide che al posto della buca in fiamme c’era adesso un grande lago.
Ancora oggi si dice che avvicinandosi alla superficie del lago si può udire uno strano rumore scoppiettante, come un crepitìo di tizzoni ardenti.

Advertisements

12 risposte a “L’UOMO DEL GHIACCIO…..

  1. aahhh….mannaggia m hai scoperto… l’uomo del ghiaccio è mio Marito… dato k io sn la donna del ghiaccio…QUELLA K NN TEME IL FREDDO E K GIOCA CN LA NEVE ANKE QUANDO LE STALATTITI HANNO PRESO IL POSSESSO DEL SUO PICCOLO NASO ALLA FRENCESE!!.(LA MIA AMICA LAURA NE SA QUALCOSA DATO K M HA DOVUTO PORTARE VIE DAS SCUOLA A CALCI XCHè HO PULITO 36 MAKKINE DALLA NEVE….XD!BAciozziSaretta

  2. Serene festivita’www.massimilianoaresi.it

  3. ciao… niente… volevo solo salutare e dire il blog è molto bello :)… complimenti… buone feste…!!!veronica

  4. …ma nemmeno il sole puo’ sciogliere l’uomo di ghiaccio?Ti auguro un anno ricco di serenita’ amore e salute …Un bacio RosLaura

  5. heheh…… anke gg k fa 1 freddo boia io da brava patriotessa (hehehehe l’italiano) ero senza guanti w il ghiaccio

  6. Un bacio dolce ed affettivo dal tuo amico Indiano… AUGH!!!

  7. ke bella storia!!mi è piaciuta un sacco :P !!l’ho riletta 3 volte..ehehe..vabbè…penso k i miei figli nn si lamenteranno visto k mi piace raccontare le favole!e ki lo sà, magari gli racconterò anke questa!sai k da ieri qui nevica?adesso hanno appena pulito le strade, nn sai la neve che c’è..TANTISSIMA!anche se io nn la amo molto la neve mi divertirò lostesso un sacco a rotolarmici cn il mio fratellino oggi XD!!mah, mi sembra di ritornare piccola piccola nel periodo di natale…!a te nn capita mai?ora devo scappare!un bacioneeee!ciau

  8. ________________000000000000000_____________________________0000_______________0000_____________________00___________________________00_______________0_________________________________0___________0__00000___00000______00000___00000__0_________0__0000000_0000000____0000000_0000000__0_______0___000000000000000____000000000000000___0_____0_____0000000000000______0000000000000_____0___00______00000000000________00000000000______00__0_________0000000____________0000000_________0__0___________000________________000___________0__0____________0__________________0____________0__0____________________________________________0__0____________________________________________0__0____________________________________________0___0___________000______________000___________0_____0____________0000000000000000____________0_______00____________000______000____________00__________0_____________00000000____________0_______________00____________________________00__________________000______________________000________________________000______________000_______________________________00000000000000_________________Bellino il tuo blog! Complimenti!

  9. ciao complimenti x il blog…passa a trovarmikekko

  10. no no, nn è una reazione alla neve!l’immagine puoi prendertela se vuoi, nn è un problema..l’ho messa perchè mi piaceva l’idea dei piedi sulla spiaggia..un senso di libertà assoluta in un modno k cmq ti protegge…anke perchè come vedi la frase dice k corro fino al mare…e quel k sarà sarà…cioè vuol dire..k accadrà la cosa + innimaginabile…ma penso tu abbia capito cmq cosa voglio dire.

  11. Se vai nella mia lista di siti amici troverai STUDIO INCANTESIMO è il negozio di una mia amica. sono convinto che ti piacerà assai

  12. Le conosco… nel negozio trovi anche libri e poi sono stato in irlanda e ci torno quest’anno xche è la mia 2 casa

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...