Ho fatto un sogno…

No, non è l’inizio del famoso discorso di Martin Luther King…."I had a dream" ma è qualcosa di più ricorrente e che molti vorrebbero veder avverarsi. Non è la ricerca della felicità personale, anche se è sempre presente nei nostri pensieri, alimentata dal più che giusto egoismo ed egocentrismo, ma è il sogno di un mondo più vivibile e quindi più sereno.
E questa poesia, che lascio anche nella sua lingua originale per ‘obbligo’, mi ha colpito per la sua semplicità nell’esprimere in modo semplice il mio sogno e spero anche il vostro.
 
Day Dream
 
One day people will touch and talk perhaps easily,
And loving be natural as breathing and warm as sunlight,
And people will untie themselves, as string is unknotted,
Unfold and yawn and stretch and spread their fingers,
Unfurl, uncurl like seaweed returned to the sea,
And work will be simple and swift as a seagull flying,
And play will be casual and quiet as a seagull settling,
And the clocks will stop, and no one will wonder or care or notice,
And people will smile without reason,
Even in winter, even in the rain.
 
Stephen Fryer 
 

Image hosting by Photobucket

 

 

Sogno quotidiano
Un giorno la gente si darà la mano e parlerà forse facilmente
e amarsi sarà cosi naturale come respirare e scalderà come la luce del sole
e la gente si slegherà come dello spago non più annodato,
aprirà e spalancherà e allungherà e stenderà le sue dita
spiegandosi e svolgendosi come alghe che tornano al mare
e lavorare sarà semplice e veloce come il volo di un gabbiano
e giocare sarà fortuito e pacifico come una colonia di gabbiani
e gli orologi si fermeranno, e nessuno si chiederà perchè
o si preoccuperà o se ne accorgerà
e la gente sorriderà senza una ragione
anche in inverno, anche sotto la pioggia.
 
 
Annunci

17 risposte a “Ho fatto un sogno…

  1. Buon giorno SIGNORA DEI SOGNI……..mi piacerebbe tanto sorridere sempre sia con il cuore sia cogli occhi e la bocca ….speriamo che il sogno diventi realta’ ….io ci provo …..ciao buona giornata …un baciotto ..Elisa

  2. Ross che bello questo giorno ci auguriamo che arrivi presto.
    Sarà così bello che neanche ce ne accorgeremo ???
    Magari si arrivasse a tanto……..
    Ciao renzo

  3. Buona giornata
    Questi fiori di mandorlo sono bellissimi e qui in questo periodo se ne vedono tantissimi.
    Ciao
    Vincè

  4. Buongiorno, bellissima foto, buon w.e. sereno anche a te, un bacio!!!!!!!!
     
    Roberta

  5. e forse riacquisterà la vera dimensione umana…
     
    Fab

  6. Un dolcissimo week and dall’Indiano…

  7. mi chiedo perché queste cose le pensano e le sentono solo le persone comuni e non quelli che invece hanno il potere di decidere per il bene ed il male di tutti? non è  forse che le due cose siano incompatibili? per poter arrivare nelle posizioni che influiscono sulla vita della gente è necessario  non avere il cosidetto buon senso ed i buoni sentimenti comuni?
    più cresco e più mi viene il sospetto.
    un saluto
    claudio

  8. happy weekend rossana! a lovely poem and a beautiful flower… it is always a pleasure to visit your blog. i like the idea of this poem-if we our hearts and minds the world might be a better place. we can dream…..
     

  9. La filosofia del sorriso direi che è la migliore medicina. Bellissima la poesia, stupenda in lingua originale anche solo per il suono, bellissima la foto… Cara Ross, iniziamo noi a sorridere senza motivo, il sorriso è CONTAGIOSO! Francesca

  10. Ciao "dolce" Rossana…..sai bene che il mio saluto e: un sorriso e…..quindi non posso che essere daccordo su quanto dice la bellissima poesia.
    Un sorriso e un grande abbraccio, Walter
     

  11. buona domenica dolce signora….!
     
    un bacio

  12. MA CIAO ROSS!!!SCUSAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA….ho riavuto da poco il pc che funziona bene!!!finalmente dopo tempo ho avuto la possibilità di poter ritornare a leggere i tuoi bellissimi interventi!!EVVAI!!!!!!comunque quest’ultimo è molto bello..ma cm tutti gli altri ovviamente!!vabbè…devo scappare!!ciauuuu!!!

  13. anche pensare e porsi delle domande è una questione di abitudine, che spesso si acquisisce da piccoli ,che va coltivata e incoraggiata. non mi pare che questo accada né sia mai accaduto. la società in genere,la scuola,  i posti di lavoro e le stesse famiglie privilegiano la consuetudine, per una questione di economia di tempo e di sforzi. basti pensare alla frase ricorrente in tutti i posti di lavoro "abbiamo sempre fatto così…",  o il fastidio con il quale spesso si accolgono le domande dei  bambini che stanno scoprendo il mondo. direi, inoltre,  che siamo geneticamente predisposti a ciò, immagina gli uomini preistorici discutere ogni volta e cercare di convincere i cuccioli o gli scalpitanti giovani su quali fossero i comportamenti sicuri, su quali fossero i cibi pericolosi etc. etc.. in fin dei conti sono tempi biologicamente ancora vicini.
    per quanto riguarda le categorizzazioni che non ti piacciono, purtroppo nascono dalla necessità di definire situazioni oggettive  diverse tra chi "può", e quindi ha potere e chi invece il potere non c’è l’ha, nonostante tutte le affermazioni contrarie sul popolo sovrano.
    qualcuno ha detto che la vera abilità del politico è quella di convincere i propri concittadini che le politiche, delle quali essi dovranno invece sopportare le conseguenze negative, siano attuate nel loro interesse.
    un saluto e ogni tua visita e tuo commento, anche di critica, mi fanno molto piacere, perché concepisco il blog come un’occasione per riflettere per iscritto sulle cose che penso e di confronto con gl altri.
     
    un saluto
     
    claudio

  14. rileggevo oggi il discorso di Calamandrei agli studenti milanesi…data 1956, ma è quanto di più attuale sia stato mai scritto..la libertà bene assoluto, difesa dalla Costituzione…la stessa messa in pericolo in questi tempi…
    Quella Costituzione capace di tutelare la dignità di ognuno…
     
     

  15. Io dico solo
     
    Mitakuye oyasin Ross
     
    e tu sai che vuol dire per me
     
    un abbraccio dalla tua sorellona
     
    Nako
     

  16. Non mi reputo affatto un mattacchione come, in maniera scherzosa mi dice Walter…anzi…come qualcuno dice…sono un cuore di panna.
     
    Cara amica Ross,
    certo che qui in Sicilia, anzi in Italia di cose belle ne abbiamo…poco valorizzate magari…ma la mia andata in Olanda a cavallo di Pasqua, non è tanto per vedere i campi di tulipani (questa è una scusa)…ma piuttosto per andar a conoscere la mia nuova nipotina, dato che mia sorella abita e lavora a Rotterdam, hai visto il mio album fotografico "Essere zio".
     
    Per quanto riguarda gli amici virtuali…si, dico anche a te è stupendo averne e confermo le cose che dice Francesca.
     
    Un abbraccio
    Vincè

  17. OI TUDO BEM ESTIVE AQUI PARA DIZER OI, ATÉ MAIS FICA COM DEUS RÔ…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...