Per andare contro…corrente

Insomma io parlo di cose serie, di poesia, di letteratura, di politica, ed ecco che mi si aprezza solamente per le ricette di cucina. E va bene!!!  Abbiamo iniziato con qualcosa di tradizionale e cosi continueremo…
 
E visto che il Monello è goloso di dolci….beh lo accontento, cosi almeno tornerà più spesso a trovarmi!
 
C’è un problema però!?!?
In Liguria, non abbiamo ricette di dolci tipici che possano essere ‘di stagione’, visto che ci avviciniamo alla Pasqua!  Pensate che la nostra ‘torta Pasqualina’ (mmmh buonissima…. e questa ve la proporrò una prossima volta) E’ UNA TORTA SALATA
Quindi l’unica che mi viene in mente è la ricetta del pandolce genovese, e, anche se natalizia, io ve la propongo e nessuno vi  vieta di mettere in tavola questo dolce casareccio a Pasqua al posto della fatidica e super inflazionata colomba!!!
 
Ah, dimenticavo… questa è la mia ‘ricetta personale’, addomesticata e semplificata ma di esecuzione facilissima!
 

Image hosting by Photobucket

 

PANDOLCE GENOVESE
(Dosi per 6/8 persone)
1/2 kg di farina
150 gr. di zucchero
200 gr. di burro (e per i …salutisti, beh, margarina ma non è la stessa cosa)
200 gr. di uvetta sultanina
100 gr. di canditi (a chi piacciono)
50 gr. di pinoli
2 tuorli d’uovo
1/2 bicchiere di marsala all’uovo
1 bustina di lievito vanigliato per dolci
la scorza di un limone
 
PREPARAZIONE
– far rinvenire l’uvetta con un po’ di marsala o acqua tiepida (io uso il marsala)
– far fondere il burro a bagno maria
– sbattere i due tuorli d’uovo con il marsala rimanente
In una ciotola mescolare la farina setacciata, zucchero e lievito. Aggiungere l’uvetta con il marsala, i pinoli (tenendone alcuni per la guarnizione del pandolce) e la scorza grattugiata del limone. A questo punto aggiungere il burro fuso e mescolare. L’impasto deve essere molto sodo. Prendere una teglia bassa e larga (io uso quella piatta da pizza) e dopo averla foderata con la carta da forno, rovesciare l’impasto. Con le mani formate una ‘pagnotta’ bassa e larga (tipo ‘marinara’) e con i polpastrelli fate dei piccoli avallamenti sulla superficie del pandolce. Guarnite con i pinoli rimasti e spolverate con zucchero e piccoli fiocchi di burro per fare un po’ di glassa. Cuocete a fuoco medio 140-150° per 40 minuti.
 
Et voilà!
 
CONSIGLIO: non beveteci dello spumante dolce….un cartizze o un demi-sec è l’ideale
 
 
E tanto per fare gli anti-conformisti, anche se non è ligure come ricetta, che ne dite di un bel torrone???
 
TORRONE
Ingredienti (per 4 persone)
1 kg Mandorle sgusciate
1 kg Zucchero
1/2 limone
Olio d’oliva
 
Togliere la pellicola delle mandorle immergendole per un paio di minuti in acqua calda. Metterle in un tegame, ggiungere lo zucchero e fare cuocere a fuoco moderato, mescolando continuamente evitando che lo zucchero si attacchi. Qando sarà sciolto e avrà assunto un colore dorato, togliere il tegame dal fuoco.  Ungere con olio il tavolo di marmo.  Versatevi il torrone velocemente e spianatelo con l’aiuto di mezzo limone a mo di spatola.
Quando sarà raffreddato, tagliatelo a pezzi con un coltello.
 
E se fate questa ricetta, mi dite come è?
Io il torrone ….non lo mangio…..anzi ho ancora quello di Natale, guardate!!!
 

Image hosting by Photobucket

 
Anzi, Luca, visto che conosco la tua golosità, che ne dici di venire a mangiarlo??? 
 
P.S. Se per caso Vi capita di ingrassare…. non date la colpa a me!!

23 risposte a “Per andare contro…corrente

  1. carissima..tutto passa…!
    deve essere buonissimo questo dolce..io sono golosissima…;)
    un bacino…

  2. ..attenti così alla linea…non vale…
     
    Fab

  3. ciao ross
    vedo che in questo ci assomigliamo…tutti gli anni mi regalano il torrone e immancabilmente a pasqua lo butto via ahahahhaah
    un abbraccio
    monica

  4. Rosssss questo no ci prendi per la gola
    che amica  credi di farci del bene non credo …io a golosita’ sto messa proprio bene ……….tienile per te queste ricette grazie del favore che mi fai …..ciao un baciotto sulle tue guanciotte……UN AMICA

  5. SCUSA SONO SEMPRE IO ….GUARDA CASO LO SPERLARI BIANCO E’ IL MIO PREFERITO ….SE TE NE AVANZATO UN PO PORTALO ….TI ASPETTO …..ELISA SEMPRE LA TUA AMICA ……

  6. Ma dico……come devo fare con te? 😉
    prima mi fai venire fame in piena notte con il pesto, adesso trovo la ricetta di pandolce e torrone……evvabbè……mi ricorderò di passare da qui SEMPRE a stomaco pieno…eheheh 😉
    un bacione, Ross
    CAPO

  7. @Elisa
    Avanzato un po’??? TUTTO…..si si cosi me ne libero e Luca rimane a bocca asciutta…ah ah ah
    A sabatooooo
     

  8. Certo cara…..farò una preghiera a San Gennaro eheheh.
    Quando arrivi fammi un fischio…..hai visto mai?
    Un sorriso e un grande abbraccio, Walter
     

  9. Anche le ricette di cucina sono poesia letteratura e politica….
    Quante belle cose golose………. Il pandolce genovese con l’uvetta umhhhhhhhhhhh. mammamia Ross, pure il torrone…..
    Basta sto ingrassando troppo ma non do la colpa  a te.
    Ciao a presto, Giovanni.

  10. Il burro è + salutare della margarina, è formato da grassi + facilmente digeribili, quindi vai tranquilla!!
    ciao ciao

  11. (¯`·.atamely*.·´¯)

    Mia cara… ma vuoi mettere la delizia delle ricette liguri… dai…. e’ mitica!
    Ieri ho trovato lo stracchino in un negozio (qui e’ praticamente inesistente) e siccome io avevo la mia ex suocera genovese ho preparato la pizza con lo stracchino sopra.. che dire che era buona???? Di piuuuuuuuu’! Deliziaci ancora con altre ricette… in fondo anche la poesia degli aromi, dei profumi del cibo ci rilassa e nutre il corpo e lo spirito.
    Un abbraccio forte forte e bentornata…
    Ely

  12. lo sai benissimo che non sei apprezzata solo per le ricette. tra l’altro ho sempre considerato l’arte culinaria come un’altissima manifestazione culturale ( pare che adesso lo stiano scoprendo). Infatti è il dominio dell’intelligenza sulle brute materie prime costituite dagli ingredienti, che sono come le note di una sinfonia o i colori di un quadro, da sole non dicono nulla, ma mese insime con arte……ggnammete!
    La ricetta del pan dolce mi ricorda il "Panarello", dolce natalizio, un po’  schiacciato, che un mio zio di Genova mandava tutti gli anni a casa nostra. A me bambino piaceva particolarmente perché rubacchiavo i pinoli ,che non ci sono nei vari panettoni, pandori etc.
     
    Per quanto riguarda il commento che ha lasciato da Fab, ti riporto le mie considerazioni:
     

    "confermo che non è una questione di ordine né di età. io sono il terzo figlio, nato dopo otto anni dalla seconda. Trale altre cose mi sono laureato lavorando fino alle 7 o alle 9 di sera ed era normale, se c’era da risolvere un problema, accompagnare qualcuno toccava a me, mentre qualcun altro studiava solo e…poverina, non può essere disturbata, nonostante facesse una facoltà più leggera della mia. Se c’è qualcosa che si rompe è normale che io lo ripari, anche se non l’ho mai fatto prima e se non ci riesco, ogni tanto capita, meraviglia e sembra quasi che lo faccia apposta. Se c’è una rogna burocratica di qualunque tipo (legale, fiscale, previdenziale, con venditori e turlupinatori .vari e simili) è ovvio che tocca me risolverla. Per quanto dice Ross, circa la solitudine, è il prezzo della libertà. E’ una scelta più o meno conscia tra reprimersi e a volte comportarsi come non si è  o continuare ad essere sé stessi. Anche in questo ritengo che si cambi, con il tempo si diventi più malleabili, perché aumenta il senso della relatività.Aggiungi che una persona indipendente,  abituata a decidere ( si fa prima a farle che dirle le cose) senza eccessivi tentennamenti o almeno a non far trasparire i propri dubbi (bisogna tener fede all’immagine che si ha di sé stessi), a prendere di petto le questioni non risulta molto simpatica. Purtroppo nella maggior parte dei casi le persone, specie se insicure, fanno continui paragoni tra il proprio modo di essere e quello degli altri e vivono come una critica implicita e silenziosa i comportamenti diversi dal proprio. Per cui preferiscono non avere davanti quello che si potrebbe fare o essere ed a loro non riesce.
    La cosa  si aggrava, poi, nel rapporto di coppia, se non c’è abbastanza intelligenza da capire che ognuno è un’individualità non confrontabile con gli altri in senso assoluto, ma solo relativo e non esiste un meglio o peggio, dipende dalle circostanze, dai valori, dagli obbiettivi etc. ( lo so mi ripeto, ma se uno è convinto di una cosa non può che ripeterla).
    Ogni tanto mi sento un predicatore, ma in realtà penso che scrivendo sto solo chiarendo meglio a me stesso le mie idee."
    dopo aver lasciao il commento ho letto quello che ha scritto anche elisabetta, che conferma.
    Per Pasqua ci scambieremo rivette regionali,  ho già in serbo quelle che faccio tradizionalmente.
    Un abbraccio.
    Claudio

  13. Mi piace un sacco questo blog originale e karino……passa pure dal mio ogni tanto se ti piace il cinema e i sogni…..
     
    CIAO CIAO

  14. Finalmente stellina
    si si cara tutto ok tranquilla
    mi sei mancata
    un bacio e una carezza
    Melina

  15. Bonjour,
    En forme ?
    J’espère pouvoir un jour goûter à toutes ses recettes.
    J’adore manger dans la vieille ville de Boordighera.

  16. @Claudio
    Guarda che ‘Panarello’ è il nome (e oggi il marchio) di una delle antiche pasticcerie di Genova, che insieme a Preti, Grondona e Romanengo fanno il vero pandolce nelle due versioni, basso e friabile (come quello della mia ricetta) o alto e lievitato….e con i pinoli. Ma il nome è proprio ‘Pandolce’!
     
     
     

  17. Ciao carissimaaaaaaaaaaa,
    ma dove sei ? dove vai ? cosa fai ? ahahahahaha
    capisc’ a mme !! Che tempo hai trovato ? Mica da ridere  che dopo , di Walter  dovremmo pensare anche che sia un taummaturgo …
    Bello sentirti, grazie per la ricetta e per i complimenti ( ma  quanti… e quanto grandi !!)  Sei gentilissima.
    A presto,presto, presto.
    Annracci e baciottoni,  Giulia.

  18. Così non vale io mi faccio prendere facilmente dalle golosità…………… 😉
    ciao Uno

  19. (¯`·.atamely*.·´¯)

    Napoli e’ bellissima! io c’ho vissuto.. e ho dei ricordi splendidi!
    Divertiti … a parte il lavoro!
    ti mando un grande bacio
    e t’aspetto!
    Ely

  20. @Magic!
    Et bien sur, tu pourras le faire… s’il te faut la traduction des recettes, il n’y a pas de problèmes.
    Et le ‘pandolce’ vaut bien la peine…
     
    Bisous
    Ross

  21. @Uno…
    Non amo la pubblicità e il consumismo, però ricordo perfettamente quella che qualche (molti! sigh) anno fa descriveva le caramelle ROSSANA…. Te la ricordi?? Era uno scioglilingua che terminava dicendo che le ROSSANA
                             ‘ingolosiscono i golosi con la loro rossa golosità’….
     
    (mah allora sono una ‘caramella’???)

  22. ´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¢øø´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´1¶´´´ø¶7´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶´´¶´´1¶´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶¶¶´´´´´´´´´´´´´´¶¶$¶¶ø¶¶¶¶7´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´7¶´´´¶´´´´´´´´´´¶¶o´´´´´´´´´´o¶¶$´´o¶¶¶¶7´´´´´´´´´´´´´´¶´´´´o¶´´´´´´´´$´o¢´´´´´´´´´´´´´´¶¶´´´´´ø¶´´´´´´´´´´´´o¶´´´´7¶´´´´´´´¶ø¶7´´´´´´´´´´´´´´´´ø´´¢¶7´¶´´´´´´´´´´´¶´´´´´´´¶´´´ø¶$o´´¢´´´´´´1¶¶ø´´´´´´´1¶o¶´´´¶´´´´´´´´´´´´ø¶´´´´´´¶´¶7´´ø¢¶´o$´´´¶¶´´ø´´´´´´´´´´´´´¶1´´´´´´´´´´´´´´¶´´´´´´´¶´o´¶¶¶¶o´´´´¶¶´´´´´´´´´´´¶¶¶¶$´´´´´´´´´´´´´´´´o$´´´´´´¶´´¶´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶ø´´´´¶¶´´o¶´´´´´´´´¶´´´´´´´´´´´´´¶´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶´1¶¶¶¶o´´´¶´´1´7¶¶´´´´´´´´´´´´´¶1´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶¶¶¶¶¶¶´´´7¶ø¶¶¶´´´´´´´´´´´´´´¶7´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶¶¶¶¶ø¶´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶¶´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´´¶¶¶¶¶¶¶´´´´´øøøøø¶¶¶¶¶¶¶¶¶ ´´´´´´´´´´´´ti lascio un salutino…anch’io sono un’appassionata di cucina… :)
    e ti aspetto nel mio blog!
    ciao e Buona Pasqua
    *Michy*

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...