La sfida

Photobucket - Video and Image Hosting

Riflettendo sul passato, mi chiedo spesso se sono una donna ‘coraggiosa’, o come mi definisce la mia amica Kathy, ‘avventurosa’.

E non so rispondermi. O meglio, non ritengo di essere coraggiosa in senso aulico, ma qualche volta so di essere molto ma molto incosciente!

 

Come già il mio primo viaggio a 21 anni da sola (cosa che oggi non spaventerebbe i ragazzini, ma nel 1976 era una vera impresa, specialmente per una donna), spesso anche nel mio lavoro quotidiano,  quando si presenta un problema che lascia tutti a ‘bocce ferme’, non accetto la passività. E il mio cervello si mette subito in moto, alla ricerca di possibili soluzioni, magari con aggiustamenti strada facendo.

Inconsciamente o meno, non so quale sia la molla che mi spinge ad espormi, ma so che DEVO ESSERE CERTA di averci provato!

(e qui ..risparmiatemi la famosa battuta alfieriana..)

 

E’ sempre stato cosi, nello studio e nella mia vita privata: nipote di motociclisti, mi sono sempre rifiutata per pura ‘paura’ di andare in moto, fino a 28 anni. Ho voluto provarci e da lì non sono più tornata indietro. Ho fatto cose che non credevo possibile, e con la massima naturalezza.

 

E non c’è niente di meglio (o di peggio???) di una sfida per spingermi a fare una cosa: anche questo blog è nato poco più di sei mesi fa grazie ad una sfida con un ragazzo che mi aveva bonariamente soprannominata ‘nonna’ e che ha avuto l’imprudenza di dirmi:

 

“Va bene che con il PC sei in gamba, ma vorrei vedere se sei capace a mettere su un blog!”

E due giorni dopo… gli ho inviato il link…

 

E’ come se scattasse dentro di me un desiderio irrefrenabile, so che devo provarci e da sola. E’ una sfida con me stessa.

 

Non sono spinta dalla voglia di competere con persone più giovani, non ho la pretesa di andare ‘alla ricerca del tempo perduto’, rendendomi magari ridicola. Sono felice della mia età, di quello che ho fatto, errori compresi,  e di ciò che credo ancora farò. La mia battuta più ricorrente è che vorrei sì avere indietro i miei 30 anni, ma con la testa di adesso.  E se qualcuno mi reputa ‘vecchia’ rispondo sempre che in fin dei conti, sono solo nata prima. 

 

Così come non cerco il plauso o il riconoscimento pubblico. Forse, sento solo il bisogno di ‘esserci’, di dire la mia, e qualche volta di aiutare con quello che faccio (non mi perito di dire il mio esempio, perché non sarebbe giusto), altre persone ad uscire dal guscio. 

 

E’ forse coraggio questo?

Se la risposta per voi è affermativa…. allora, sì, sono coraggiosa!

 

 

PS. E come volevasi dimostrare…. alcuni amici, dopo aver visto le mie foto, non solo sul blog, mi hanno chiesto di fare il servizio fotografico del loro matrimonio….

Chiaramente la cosa mi riempie di orgoglio, e mi incute un po’ paura, però…. non sono stata capace di dire.. NO.

25 risposte a “La sfida

  1. Ciao tesoro, volevo compilare il modulo, ho visto che si può inviare via mail, ma come cavolo devo fare?????????????????

    Un abbraccio

    Roberta

  2. Ciao eccomi ancora qua!! ho letto il tuo post e la prima cosa che è riaffiorata nella mia mente è questa: perchè quando parli di coraggio parli di incoscienza?? Secondo me invece quello che hai fatto fa parte di te, ti appartiene; magari fa parte della tua persona la voglia di conoscere e quindi la voglia di provare in prima persona le varie sfaccettature che la vita ti offre. Forse questo non si chiama coraggio, in ogni caso è una qualità che solo le persone in gamba posseggono, quelle cioè che davvero aman la vita..
     
    Ti auguro una buona giornata, alla prossima!! CIAO!!

  3. @Salvatore
    Beh, perchè il limite tra il ‘coraggio’ e l’incoscienza è secondo me molto sottile. A volte basta aver sopravvalutato le proprie forze per non riuscire ed essere delusa.
    Però hai ragione, in fondo amo la vita, e se sono in gamba lo lascio giudicare agli altri.  
    Grazie  per essere tornato!

  4. Ciao cara, felice domenica , qui è arrivato un sole tiepido , ma non ricascalda . ciao un abbraccio Sjria

  5. buongiorno cara…..lo conosci il detto meglio vivere un giorno da leone che mille giorni da minchione??
    …questo vale per tutto….!!
     
    cmq rimango sempre fermamente convinta che a determinate persone non bisogna mai "dimostrare nulla"…!!!
     
    un bacione

  6. @Rò
    Ma vedi… il fatto che io non voglio ‘dimostrare’ niente a nessuno… è che forse, inconsciamente, si sviluppa anche questa idea..

  7. E te l’ho detto io……… sei proprio il passe-partout per tutte le serrature, mia cara ;-))
    Comunque, leggendo questo post, la mia curiosità più grande è capire che fine avrà fatto quel ragazzo che ti aveva, seppur bonariamente, soprannominato "nonna" ;-))) hahahahaha
    un bacione e buona giornata

  8. @Capo
    E che fine vuoi che abbia fatto??
    Si è messo la cenere in… capo.. ;-)))) e mi ha fatto i complimenti… eheheheheh
    E la notte di Natale, mi ha fatto compagnia … al telefono! (e non era la penitenza che gli ho inflitto io… lo ha fatto di sua spontanea volontà)
     
    Un bacio.. e buona giornata anche a te!
     
    PS. ovviamente, credo che il ‘malcapitato’ non proverà più a sfidare nessuno…. ;-)))))
          come dico sempre, quando vuoi fare uno ‘scherzo’… assicurati prima di sapere con chi
          stai ‘scherzando’….
     
     

  9. @Capo
    Ah, e comunque, per ricompensa, gli dedicai il mio primo post… e gli auguri di buon compleanno il 3 di dicembre… ehehehehh
     
    Però … non ti facevo così curioso ;-)))))

  10. ciao ti sembrera strano  ma questa volta nn ti chiedo il solito voto al mio blogma di dire una preghiera per la piccola Laura Brandaleone che ci ha lasciati a soli 18 anniera una supertifosa del mio Palermo  grazie  e buona domenica
     
     
    .~`     ~.                {          \                \~~`’._   /                 )-    {,_}                 ‘.___,-‘,                 |\ _|    \                 \_| `     \                   \    /   \                   _;–‘     \                 /`          /_                 \    .___.-‘| \     ^^^jgs^^^^^^^^`–`’——`–`^^^^^^^

  11. La mia opinione è che avventura e coraggio spesso coincidono. Tu possiedi entrambe le qualità in misura notevole.Ecco spiegate tutte le sfide accettate  e sempre ricorrenti con te stessa.
     
    In fondo la vita è questo! Ma non dirlo ai ragazzi. Molti non capiscono, nella loro comprensibile presunzione, che la sfida per loro comincerà quando l’età anagrafica li porterà ad essere adulti…
     
    Viva l’individualismo. cara Ross ( che non equivale ad egoismo), come insegna Saint Exupery.Bacione.

  12. @Sinbad
    Viva l’individualismo!
    E forse qualcuno dovrebbe spiegare ai ragazzi che non si diventa adulti e maturi solo con l’età…
    E se dovessi scegliere tra i due aggettivi, beh  preferirei essere ‘avventurosa’ e curiosa della vita.
    Un bacio
     

  13. Eccomi qui o mia Fatina dei biscottini, dopo aver disquisito telefonicamente con te a proposito di questo post così stimolante x il tema trattato.
    Coraggio ed incoscienza sono separati da una sottilissima impalpabile linea, dietro ad ogni sfida che ci viene lanciata o ci imponiamo c’é sempre un margine di rischio e sta al nostro buon senso  nonché all’abilità addentrarci all’interno del tunnel muovendoci con circospezione x non scatenare "effetti rovinosi".
    Ad ogni prova che affrontiamo, si profondono impegno e dedizione, e si fa di tutto x cercare di giungere all’agognata meta e cogliere la soddifazione di dire: "Belin, ce l’ho fatta!".
    E se qualche volta nel bel mezzo di una "corsa" si sperimenta l’azzardo del rischio…fa parte del gioco, l’importante é esserne sempre consapevoli e non farsi mai prendere la mano affinché il tutto non diventi deleterio.
    Il tuo coraggio é sicuramente supportato da un bellissima mente….ed é questo il segreto del tuo essere Unica e Speciale!
    Tvtb!!!
    So
     
    P.s. Oggi il "tastino verde " sta piuttosto incazzato….non funza manco con le minacce!!!!! :@

  14. cavoli avere degli amici che si sposano non è cosa facile al mondo d’oggi! se sono così coraggiosi e/o avventurosi e/o incoscienti come te, meritano senza dubbio il tuo servizio fotografico. buona domenica.

  15. ciao ross,
    freud direbbe che hai un superio incontentabile, che probabilmente bisognerebbe andare a scavare nei tuoi rapporti con tuo padre, che inconsciamente cerchi ancora di acconentare.
    ma ormai feud è stato messo in discussione e non va più di moda.
    secondo me, e secondo la mia esprienza che è simile alla tua, ci si nasce. non bisogna dimostrare niente a nessuno se non a noi stessi e forse neanche,  perché già si sa. più che di individualismo parlerei di senso dell’individualità, coscienza di sé, capacità di osservarsi dal di fuori e di essere anche molto autocritici e quindi perennemente alla ricerca di qualcosa che non esiste: la pefezione in quello che si fa, che rimane comunque una linea di tendenza.
    una certa dose di fatalismo e un po’ di incoscienza scherzosa, che ti permettono di affrontare anche esperienze mai provate prime e non prive di rischio.
    non porsi la domanda "sarò capace?", ma semplicemente provare e scoprire se lo si è.
    ma sto parlando di te o di me?
    un abbraccio
    claudio

  16. Io mi sento un pauroso .. un’anno sono andato in vacanze in bici da solo fino a Parigi (chiaro a tappe ) mi sono fermato anche in campo Nomadi .. Gitani .. chissa’ a volte si fanno cose coraggiose senza rendercene conto .. oggi ho paura ad uscir di casa .. non ti preoccupare se passi poco … alla fine si fa quello che ci si sente … baci … kk

  17. @So
    Belin.. che complimenti… ma per fortuna di persone come me ce ne sono molte!
    Presenti inclusi.
     
    Per il ‘tastino’ verde, piccolo consiglio: caccilo inta rumenta!
    Kississimo

  18. @Claudio
    Penso che, dall’analisi accurata e molto azzeccata, dalla dovizia di ‘particolari importanti’ su  ciò che si prova, tu stessi parlando di ….tutti e due!!!
     
    Un bacio
    Ross

  19. @Alessia
    Non so se i miei amici siano coraggiosi avventurosi od incoscienti, non me lo sono proprio chiesto, perchè non sono certo loro in discussione.
     
    Vuoi forse dire che ognuno ha ciò che si merita??
    Un abbraccio
    Ross

  20. Ovviamente mi hai provocata con questo intervento e avrai notato il entrare ed uscire per commentarti, poi c’era sempre qualcosa che mi interrompeva. Uffi
     

    Mi sembra la conclusione della “chiacchierata” che abbiamo fatto ieri e non finito. Io penso che noi siamo il frutto di un miscuglio di un sacco di cose:
     
    siamo quelli che veniamo al mondo e quindi con alcune caratteristiche caratteriali
     
    a cui vanno aggiunte alcune variabili:
     
    – dove, come, quando, perché siamo nati
    – l’esempio e l’aiuto che ci è stato dato da chi ci stava intorno nei momenti più importanti della nostra vita in crescita (l’infanzia e l’adolescenza)
    – le opportunità che la vita ci ha offerto (c’è chi le coglie e chi no) per piccole che siano
    – la fortuna di incontrare persone “intelligenti” sul nostro cammino, che ci aiutano a capire l’importanza del “conoscere”, del “sapere”, del “curiosare”, del “metterci alla prova”, del “continuare sempre a crescere” ….
     
    Io credo che ciò che “già uno è” e “le fortune” che può incontrare possono fare di noi … una persona scialba, mediocre, già morta da giovanissima … o una persona che non mollerà mai finchè avrà un po’ di fiato … gli esempi li abbiamo anche qui … sia tra gli adulti che i giovanissimi … e non è quasi mai un problema di età, anche se noi più “grandicelli” forse siamo stati, almeno da questo punto di vista, più fortunati.
    Non credo che si tratti di incoscienza …anzi … accettare “una sfida”, e per chi mi conosce sa che mi cimento anche con quelle che so da prima essere contro a “mulini a vento” e che sicuramente perderò, ma che secondo coscienza so di dover comunque combattere  … è solo rispetto verso se stessi e la vita … che insieme a tanti altri doni … ci ha regalato l’intelligenza, il coraggio e la stima per noi stessi e gli altri.
     
    Tu Ross … sei tutto questo … una “donna che crede nella vita” e che sa che ogni opportunità o sfida che sia, che ci viene offerta … non va mai rifiutata … se devo scegliere una aggettivo:
     
    CORAGGIOSA, no troppo poco … TEMERARIA, ma quante le adoro le persone così!!! Mica si era capito !!!!!
     
    Un abbraccio dalla tua sorellina
     
    Mitakuye oyasin
     
    Nako

  21. Ciao ….hai vissuto la tua vita pienamente.. e continuerai sempre cosi….
    Infatti piu’ che coraggiosa sei temeraria ……
    Buona settimana e buon viaggio in sicilia….
    un bacio..un sorriso…e speriamo ritorni il tempo buono…..
     

  22. Non credo ci sia solo uno come Gionata a dimostrare coraggio da vendere. Ci sono molte persone che ogni giorno compiono delle scelte importanti, in ogni settore. Gli eroismi sono sempre dietro l’angolo, anche il più nascosto, ma non per questo meno veri. Quindi Ross, continua così che vai forte. Hai tutto il mio appoggio, per quel che vale.
    UN bacio affettuoso e una notte serena. Giovi.

  23. @Ross queste sono parole tue……….
    "Sono felice della mia età, di quello che ho fatto, errori compresi,  e di ciò che credo ancora farò. La mia battuta più ricorrente è che vorrei sì avere indietro i miei 30 anni, ma con la testa di adesso.  E se qualcuno mi reputa ‘vecchia’ rispondo sempre che in fin dei conti, sono solo nata prima. "
    Condivido appezzo e approvo, anche perchè avere qualche anno in più, vissuto facendo qualcosa, si ha sempre una marcia in più è chi ha la presunzione di saperne di più si ricordi che c’è sempre qualcosa che gli altri sanno e loro non sanno……………. 
                                                                  Un sorriso

  24. eh….mia cara si sa che le persone che mostrano grinta, soprattutto quando si tratta di donne, sonno quelle che alla fine ricevono più rispetto..la cosa bella di te è che tutto quello che fai lo fai col cuore, a volte a denti stretti, e non  una cosa comune sappilo!!!
    ti abbraccio
    alla mia "strana" Ross dalla sua "strana" Ross :-)

  25. No.non volevo dire che ognuno ha ciò che si merita (perchè non è vero). forse il mio post non si è capito perchè era giocato (in modo ironico anche se non è sato recepito così) sulle parole del tuo intervento. ciau

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...