Il passato

 

E’ una curiosa creatura il passato
ed a guardarlo in viso
si può approdare all’estasi
o alla disperazione.

 
Se qualcuno l’incontra disarmato,
presto, gli grido, fuggi!
Quelle sue munizioni arrugginite
possono ancora uccidere!
 
 
Emily Dickinson

Photobucket - Video and Image Hosting

 

ma le fughe non servono…

 
Annunci

15 risposte a “Il passato

  1. Vero, tesoro….
    Fuggire può contribuire solo a rendere più dolorosa la "resa dei conti" che ci si palesa innanzi.
    Mai intervento é stato più azzeccoso visto che rispecchia in pieno l’attimo di sbandamento che ha increspato il mio mercoledì mattina.
    Non potevo più scappare…o forse ancora una via di fuga esisteva…ma se solo l’avessi percorsa non sarei stata più degna di guardarmi allo specchio.
    Tirando le somme ora sicuramente sono più serena.
    E con certezza assoluta posso dire che non succederà più.
    TVTTTTTTTTTTTB! Con tutti i baciotteri moltiplicati x 2!!!!
    So

  2. Ci sono fughe e fughe… ma fra tutte preferisco quelle musicali…

  3. Che ci vuoi fare, Marilù è un’intellettuale ahahah
     
    Cara Ross in sicilia c’è il detto "fuiri è viriogna ma è sarvamentu ri vita" (non sono brava a scrivere il siciliano) la fuga è una vergogna ma salva la vita…
    Ci sono situazioni in cui la fuga si rende necessaria e tornare indietro, fuggire, non è una viltà ma una presa di coscienza che la strada intrapresa è in realtà un vicolo cieco. E, credimi, ci vuole più coraggio a fuggire anzichè restare e andare avanti.
    In quel caso la fuga serve eccome!

  4. @Marilù
    Anche io preferirei quelle musicali..

  5. @Sabrina
    D’accordo con te… ma se ti riprendono? ;-))

  6. Non sono solito riportare cose non mie, ma questa inconsueta visione mi piace troppo.
     
    Da Robert M. Pirsig, “ Lo Zen e l’arte della manutenzione della motocicletta”
     
    I greci e la loro visione del tempo: i greci vedevano il futuro come qualcosa che ci arriva alle spalle, mentre il passato si allontana davanti a noi.
    A pensarci bene, è una metafora più esatta della nostra: come si può guardare al futuro ?
    Il passato davanti a me domina tutto a perdita d’occhio.
     
     
    Un saluto.
    Fabrizio.

  7. @Fabrizio
    Bellissima metafora e forse più reale di quello che crediamo. In effetti andiamo avanti ma abbiamo sempre davanti a noi ciò che siamo, e ciò che siamo lo dobbiamo solo al nostro passato.
    E quando parliamo di incognita del futuro, a ragion veduta sappiamo di non poterlo conoscere visto che è alle nostre spalle…
     
    Mi piace e mi incuriosisce soprattutto il titolo del libro… lo cercherò.. ;-)) 

  8. ……….da qualsiasi "passato" arrivano schegge che diventano "presente"……..
    ….bisogna solo capire quante di queste siano innocue……..e quante fanno male!

  9. ciao ross,
    il passato è parte di noi ed è la somma delle nostre scelte sbagliate o giuste che siano, non può tornare o modificarlo, bisogna solo accettarlo così com’è….
    buon ritorno al lavoro…
    un sorriso
    monica
     

  10. Un bacio veloce,
    sono di passaggio a casa e passo a salutarti e abbracciarti.

  11.  
    Fabrizio ha ragione.
    Il nostro passato è sempre avanti a noi … ed impossibile sfuggirlo, anche se vogliamo, se ne sta sempre lì, possiamo anche cercare di non confrontarci con lui per un po’, ma lui è "testardo" e non ci molla.
    Ho passato qualche giorno in silenzio a guardarlo negli occhi, in modo diretto, era un po’ che non lo facevo, ne avevo bisogno.
    Difficile, duro, rinnova ferite, ne apre di nuove … ma hai ragione non serve fuggire.
    Poi, forse, se vogliamo sentire il più piccolo respiro di un futuro che ci sta alle spalle, non possiamo che farlo guardando avanti a noi.
     
    Un abbraccio sorellina…
     
    Mitakuye oyasin
     
    Nako
     

  12. Come giustamene concludi tu, le fughe non servono. Il nostro passato ci accompagna ogni giorno, con le nostre abitudini, le nostre amicizie, i nostri ricordi…. Riesci ad immaginare una vita senza ricordi ?? Io no. Bello o brutto che sia stato, il tuo passato sarà sempre bello nel momento in cui lo rievocherai. Anche nel peggiore dei casi si riesce a dire: si, ma una volta era diverso, ci si divertiva con poco… Tutte frasi fatte, ma che ci fanno sorridere mentre le diciamo e ripensiamo a quei momenti più o meno lontani.
    Così come ho sorriso io, leggendo il tuo intervento sulle tue "vacanze" sicule.
    La nostra è una terra maledetta. E’ come una donna bellissima, con i capelli neri come la pietra lavica e gli occhi blu come il mare. Dolce come le colline del ragusano e violenta come a volte l’Etna sa essere.  A volte però questa terra riesce a farsi odiare a tal punto che la pianteresti in asso per scappare via, lontano. Lontano da questa gente, lontano dalle tante cose che non vanno. Ma inevitabile è la nostalgia. E solo quando rivedo l’Etna, mi sento a casa…
     
    P.S. La fontana non si chiama statua del lenzuolo, ma "acqua ‘o linzolu"….

  13. Ciao super ziettaaaaaa!!!!Era ora che tornassi a casa… GIRANDOLONA!!!! 😉 cmq sono davvero felice che ti sia divertita e che ti sia rilassata un pò…Conoscevo questa poesia della Dickinson… bella… ed è proprio vero che le fughe non servono… però a volte aiutano un pò…un abbraccio strettissimo!TVTB*NiPoTiNa WiLL*

  14. ..a volte può essere una brutta bestia altre volte un dolce tornare indietro nel tempo..nei ricordi…dipende da quanto male può farti…!!
     
     
    un bacione cara…

  15. Il passato vive nella memoria dei ricordi, si dice che le cose cattive finiscano nel dimenticatoio accantonate e solo una disavventura del presente fa riemergere……….. ma quanto riusciamo ad essere un pò più bastardi dentro? forse non ci sarebbero depressi. Ma il passato serve per vivere meglio dentro un piacevole ricordo, meglio farlo rivivere per un sorriso 😉

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...