Tema del giorno

Sapete bene che come tutti, o forse a volte ‘più’ di tanti altri, sono una persona impulsiva. 
E Vi chiedo in anticipo di scusare questo lato del mio carattere, ma è più forte di me  Giornata storta? Insomma… nè più nè meno di tante altre, guastata sin dalla scorsa notte da una persona che ritengo… ‘arrogante e stupida’… 
 
Spero quindi che il resto del giorno si evolva in modo positivo, ma per fare questo, beh mi devo sfogare!!!
 
E allora ricorro ancora una volta ad una canzone, a cui sono anche molto affezionata… per molti motivi, perchè amo questo cantautore, perchè in fondo parla anche di una bellissima storia d’amore, perchè devo il mio nome a questo personaggio, perchè il brano mi viene regolarmente ‘dedicato’ da un amico durante le sue serate, quando si esibisce in pubblico … e qui pubblicamente lo ringrazio!
 
Che dire del pezzo…
beh è uno strale lanciato contro gli ipocriti,
gli arroganti, le persone superficiali ed ignoranti, 
quelle meschine, infantili e ‘false’,
un inno alla libertà e ai sogni,
al sogno di un mondo liberato da queste persone,
insomma di un mondo migliore…
e spero che… ne facciate buon uso
 
 
 
 
 CIRANO

Photobucket - Video and Image Hosting

 

Venite pure avanti, voi con il naso corto, signori imbellettati, io più non vi sopporto,
infilerò la penna ben dentro al vostro orgoglio perchè con questa spada vi uccido quando voglio.
Venite pure avanti poeti sgangherati, inutili cantanti di giorni sciagurati,
buffoni che campate di versi senza forza, avrete soldi e gloria, ma non avete scorza;
godetevi il successo, godete finchè dura, che il pubblico è ammaestrato e non vi fa paura
e andate chissà dove per non pagar le tasse, col ghigno e l’ignoranza dei primi della classe.

Io sono solo un povero cadetto di Guascogna,
però non la sopporto la gente che non sogna.
Gli orpelli? L’arrivismo?
 
All’ amo non abbocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

Facciamola finita, venite tutti avanti nuovi protagonisti, politici rampanti,
venite portaborse, ruffiani e mezze calze, feroci conduttori di trasmissioni false
che avete spesso fatto del qualunquismo un arte, coraggio liberisti, buttate giù le carte
tanto ci sarà sempre chi pagherà le spese in questo benedetto, assurdo bel paese.
Non me ne frega niente se anch’ io sono sbagliato,

spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato;
coi furbi e i prepotenti da sempre mi balocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

Ma quando sono solo con questo naso al piede

che almeno di mezz’ ora da sempre mi precede
si spegne la mia rabbia e ricordo con dolore
che a me è quasi proibito il sogno di un amore;
non so quante ne ho amate, non so quante ne ho avute,
 per colpa o per destino le donne le ho perdute
e quando sento il peso d’ essere sempre solo,
mi chiudo in casa e scrivo e scrivendo mi consolo,
ma dentro di me sento che il grande amore esiste,
amo senza peccato, amo, ma sono triste
perchè Rossana è bella, siamo così diversi, a parlarle non riesco:

le parlerò coi versi, le parlerò coi versi…

Venite gente vuota, facciamola finita, voi preti che vendete a tutti un’ altra vita;
se c’è, come voi dite, un Dio nell’ infinito, guardatevi nel cuore, l’avete già tradito
e voi materialisti, col vostro chiodo fisso, che Dio è morto e l’uomo è solo in questo abisso,
le verità cercate per terra, da maiali, tenetevi le ghiande, lasciatemi le ali;
tornate a casa nani, levatevi davanti, per la mia rabbia enorme mi servono giganti.

Ai dogmi e ai pregiudizi da sempre non abbocco
e al fin della licenza io non perdono e tocco,
io non perdono, non perdono e tocco!

Io tocco i miei nemici col naso e con la spada, ma in questa vita oggi non trovo più la strada.
Non voglio rassegnarmi ad essere cattivo, tu sola puoi salvarmi, tu sola e te lo scrivo:
dev’esserci, lo sento, in terra o in cielo un posto dove non soffriremo e tutto sarà giusto.

Non ridere, ti prego, di queste mie parole,
 io sono solo un’ ombra e tu, Rossana, il sole,
ma tu, lo so, non ridi, dolcissima signora
ed io non mi nascondo sotto la tua dimora
perchè oramai lo sento, non ho sofferto invano,
se mi ami come sono…..
 

per sempre tuo, per sempre tuo, per sempre tuo…Cirano

 

Francesco Guccini – D’Amore Di Morte E Di Altre Sciocchezze (1996)

 

e, sempre riprendendo i versi di Guccini, ma contenuti in un altra canzone…

…Ma s’ io avessi previsto tutto questo,
dati causa e pretesto,
 forse farei lo stesso….

14 risposte a “Tema del giorno

  1. Com’è quella massima?
    "La madre dei cretini…"
    e scomodo pure qualcun’altro…"non ti curar di loro…guarda e passa…"
    Insomma non vale la pena di farsi rovinare le giornate…
    a presto
    ^Luce^ 

  2. Ciao Signora dei sogni,
    da diversi giorni provo a dirti che il tuo blog è molto speciale ,perchè scrivi bene
    ed è un piacere leggerti. Mi piaci perchè sei una persona diretta ,senza peli sulla lingua,
    in poche parole sincera. Mi hanno incuriosito i tuoi segni zodiacali cinesi,non corrispondono
     ai nostri italiani?
    Un saluto e tanti complimenti.    Tullia

  3. Buona sera, forte e tenera Amica mia.
    La stupidità e l’arroganza sono da temere più della pura cattiveria….xk la seconda raramente nidifica in modo profondo nell’animo umano, a parte certi casi estremi la cui mappa cromosomica si conclude con la sequenza :"xyz"; mentre la prima, purtroppo da optional é diventata "di serie", e spesso la si incontra durante i nostri matches quotidiani o notturni….
    Fai benissimo cucciola a sfogarti, xk chi ti vuole bene é qui x questo (ecchime!) e sai già cosa ti vorrei dire: dare retta a certi individui? Spesso non ne vale la pena, diventa un insulto x la tua intelligenza, xk sai già che più di quel tanto non possono capire.
    Sono irrecuperabili.
     
    "A te che non fai guerre in quest’epoca veloce,
    regalo una mimosa e canto con un pò di voce.
    Lascia che continuino a parlare, questo mondo così uguale non meriterebbe te….
    Goditi l’invidia della gente, questo mondo così assente non meriterebbe te….".
     
    Sempre vicina a te, ti abbraccio così forte da strufuggiarti tutta!
    Baciottero!
    So
     

  4. Caspita ti ritrovo arrabbiata oggi!!Avrai sicuramente i tuoi buoni motivi e quindi ti dico che io ho fatto il callo a questo tipo di persone…che farci, alle volte credo di essere diversa dal mucchio. La testa delle persone  non la si può cambiare quinidi, l’unica cosa da fare è stare alla larga. Alla prossima buona serata

  5. è meno male che non ti vendichi dal vivo ci sarebbero un sacco di cadaveri non solo virtuali ahahah………… cmq viperella il mondo sappi che è insidioso.
                               un sorriso

  6. Se non hai capito un tubo allora hai capito ciò che serviva. Che bello! finalmente qualcuno che capisce ciò che si deve capire!
    Mò mi faccio un drink pure io. Cin Cin!!

  7. @Gianfranco
    Grazie… per la ‘viperella’…  ma ho il sospetto che il ‘vezzeggiativo’ fosse ironico… chissà perchè! :-)

  8. Cosa ti turba mia cara? Non riesci proprio a tenerti neanche un pelo sullo stomaco… eheheh :-)))
     

  9. una bella spazzolata e il mondo diventa migliore….basta non farsi coinvolgere più di tanto.:-)))))
     
    baciotti

  10. E passato un po di tempo ma non mi sono dimenticato. un saluto con grande affetto dall’indiano

  11. Ciao Ross!!!Proprio vero… Mozilla fa miracoli!Me l’ han fatto scaricare e così riesco da quiad entrare nei blogs "proibiti".Bene :-) non mi resta che lasciarti i miei saluticon la speranza che il tuo malumore passi presto! ——–> A presto! <———

  12. Un giorno è passato e con esso spero anche la collera che, se ci pensi bene, fa male soprattutto a noi stessi…
    Un sorriso e buona serata… viaggiatrice solitaria…
     
    Paola

  13. CIAO,MA GUARDA UN PO CHI E’ RIMASTA DA SALUTARE  :-(
    HO VISTO CHE NON CI SIAMO DEGNATI NEMMENO DI RIENTRARE IN QUESTO MERAVIGLIOSO BLOG, LE SCUSE DA PARTE DI Elisa è mia, non per le vacanze, ma per il nostro lavoro non siamo passati da te, sei sempre la benvenuta.
    Ciao
    Massimo

  14.  
    Arrivo a perdonare la stupidità, a volte non è solo colpa di se stessi, ma non l’arroganza perchè è una scelta che molto spesso nasconde la debolezza e la fragilità di chi la usa, il suo senso di inferiorità e a volte meschinità.
     
    Screma, screma, annusa, annusa però qualcuno rimane sempre e quando viene allo scoperto grrr che rabbia e delusione.
     
    Tu mi hai detto tante volte "non ti curar di loro….." , ma poi entrambe alla fine quello che "abbiamo sullo stomaco" in qualche modo dobbiamo buttarlo fuori :-))))
     
    @ Sì SO è entrata con la sua irruenza , ironia e al tempo stesso dolcezza nella mia vita …. e ho promesso che sfodererò le mie ali da "aquila" e che butterò la paura di cadere :-))) … e non dire che questa l’hai già sentita !!!!! ah ah ah
     
    Buona notte … sorellina
     
    Mitakuye oyasin
     
    Nako
     
     
     

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...