FINE

Photobucket - Video and Image Hosting

Quante volte ho pensato ‘OK, niente è ‘per sempre’. E’ finita, guarda avanti, rimboccati le maniche, si ricomincia. Ad ogni fine segue sempre un inizio. E la prossima volta non sbaglierai.’

E così è stato. Ho sofferto, sì, il mio orgoglio e la mia rabbia hanno colmato quel  vuoto. Ma ad un certo punto mi sono detta
 
‘Basta! Non ha senso continuare a logorarsi, pensa alla vita che ti aspetta ancora’.
 
E ho smesso di pensare al passato.
 
Ma sapevo già che sarebbe successo di nuovo…  Sapevo che sarebbe bastato poco a far tornare a galla tutto.
 
Qualcuno ha detto che ciò che è passato, è alle spalle, e non torna. Come si sbagliava… in un attimo sono tornati tutti i ricordi, quelli belli, ma soprattutto quelli peggiori, quelli che proprio volevo dimenticare: i tuoi sacrifici, il tuo annullarti, il tuo non essere compresa. E’ bastato leggere certe parole, vedere  per la prima volta con occhi diversi quella persona con cui hai diviso una vita.
 
E vorrei spaccare tutto, vorrei gridare, e invece urlo dentro di me, urlo con me stessa per la mia cecità, per essere stata così stupida da credere di conoscere una persona, da avere fiducia in qualcuno.
 
Ed è tornata, puntuale, la rabbia.
 
La rabbia contro chi mi ha rubato i sogni…
 
…contro chi mi ha portato via  il TEMPO.
 
E nessuno potrà mai ripagarmi di questo.

19 risposte a “FINE

  1. Fatina mia, ti stavo aspettando….ogni tanto davo una curiosata nel mio blog x vedere se accanto alla tua foto si illuminava l’asterisco. Solo dopo aver letto e commentato il tuo post, avrei chiuso tutto e sarei andata a dormire. Eccomi.
    Il nostro comune sentire, il nostro viaggiare su binari quasi paralleli torna prepotentemente alla ribalta…e sapevo che ci saremmo ritrovate qui, stasera…immaginavo le tue riflessioni e la conclusione finale, ho provato un brivido, xk sono sensazioni che a suo tempo sono state anche mie.
    Però, vedi? La differenza sostanziale nelle nostre infelici vicissitudini, é stata che io quel passato l’ho immediatamente insabbiato nel momento stesso che mi sono chiusa l’uscio di quella maledetta porta alle spalle, ed ho abbracciato la libertà, la salvezza. E’ altresì vero che ogni tanto il ricordo é tornato a fare capolino, ma nulla dico, nulla mi ha evocato qualche momento bello anzi, tutt’altro. Ho provato ad immedesimarmi nella tua situazione, ed ho avvertito il dolore, la sofferenza il disagio che può comportare un cammino a due in cui ad un certo punto giungi quasi ad annullarti in funzione di una persona che alla fine manco riconosce i tuoi sacrifici, xk troppo preso dal pensare solo a sé stesso, alle proprie necessità…quasi tu fossi un complemento d’arredo, un suppellettile…e nulla più.
    E tutto questo rinunciare a te, x cosa? X ritrovarsi all’improvviso a che fare con un emerito sconosciuto, che fino all’ultimo accampa pretese….anche ora che dovrebbe ritirarsi dietro le quinte…
    Che ti ha portato via un tempo che potrai sì recuperare, ma quel tempo….no, non c’é "rewind" così potente da restituirti certi momenti in cui avresti voluto e potuto vivere diversamente certe emozioni, certe occasioni.
    Non é stupidità, Cucciola mia….non é x ingenuità che ci si "affida" ad un uomo e si ripone in esso tutta la nostra fiducia.
    I "terrestri" lo chiamano amore.
    Ecco, ragione in più x non crederci….o almeno x spalancare bene gli occhi prima di decidere di farsi travolgere.
    Mi associo a te in un lungo, assordante urlo liberatorio, ma alla fine di esso ci guarderemo negli occhi e partirà un sorriso senza confini.
    Ti voglio bene Fatina mia, non dimenticarlo mai!
    Un fortissimo abbraccio solidale ed affettuosissimo.
    So
     
     

  2. Ciao Ross,
    non ci conosciamo se non per le rispettive "sbirciatine" nel blog e quindi mi scuso in anticipo se scriverò qualche corbelleria proprio perchè ignoro la tua storia…
    Ma credo di leggere tra le righe che sia simile alla mia ed a quella di tante altre persone… non sentirti stupida, quello che hai vissuto è stato una parte del tuo percorso di vita, una parte importante, fondamentale… quella che ti consente ora di essere una donna diversa, di sentire in modo diverso…
    La rabbia non serva che a far male a te stessa, sfogala… con un grido, con la rottura di una pila di piatti, con una corsa a perdifiato… ma poi lasciala andare… essere ancora arrabbiata con lui significa dedicargli altro tempo e temo proprio che non lo meriti…
    Un abbraccio…
     
    Paola

  3. Capisco la tua rabbia, l’ho provata anch’io tanto tempo fa ma è una Rabbia che non porta a nulla… sfogala, urlala, liberatene… Tanto tempo fa anch’io mi sono annullata per una persona, ho fatto di quella persona il centro del mio mondo e quando se ne è andata… mi sono ritrovata con un pugno di mosche e con una me stessa che non conoscevo più: mi ero trasformata a sua immagine e somiglianza. Ricostruire il mio io, ritrovarmi è stato un cammino lungo e faticoso… ma alla fine ci sono riuscita e ho imparato una cosa importantissima che mi ha fatto da guida in tutti gli anni successivie che lo fa ancora: non si deve cambiare se stessi per un altro, non serve a nulla perchè poi non saremo più la persona che ha amato ma un’altra che, ovviamente non amerà più. Dovremmo fare di questo il nostro faro nella vita: chi ci ama o dice di amarci ci deve accettare per come siamo, con pregi e difetti (e se vogliamo migliorarci lo facciamo per noi stessi, non per un altro), e noi, a nostra volta, lo dobbiamo accettare per quello cheè. Credo che alla base dell’amore vero, consapevole e maturo ci sia questo, poi tutto il resto viene da sè.
    Sfoga quindi la tua rabbia, ritrova nuovi sogni e lavora con te stessa perchè essi diventino realtà.
    Un sorriso
    Claudia
    Ricorda il tempo non è mai rubato, quando sarai più serena ti accorgerai che anche dalle esperienze negative si impara, che anche nelle esperienze negative ci si migliora, anche gli sbagli servono a crescere.
     

  4. "Ma se io avessi previsto tutto questo, dati causa e pretesto,
    le attuali conclusioni……."
    Amica mia,
    questa volta sono io a citare il grande Guccio…..
    Credo di potere proprio immaginare il tuo modo di sentirti, qualcosa che sapevi stesse arrivando, ma con cui solo adesso hai impattato in modo forte: la consapevolezza di aver dato a chi non lo meritava e conseguentemente di aver perso tempo!
    Purtroppo gran parte degli errori che si fanno consistono sempre nell’annullarsi per dare, errori che poi aumentano in misura esponenziale quando ti rendi conto di aver dato non all’uomo che credevi, ma al progetto di uomo che pensavi lui fosse….
    Ed oggi la rabbia scaturisce dalla netta percezione di "essere stata fregata"…….. lo capisco!
    Ma quel che è fatto è fatto, sicuramente anche questo ti ha portato ad essere e diventare quello che sei, e comunque una persona non la si conosce mai abbastanza, chiunque essa sia!
    E poi, non dimenticare una cosa importante:
    se tutto questo non fosse andato così, non esisterebbe un blog e tutto l’affetto che hai intorno, no? ;-))
    Scusa il mio forse goffo tentativo di farti sorridere….. ti abbraccio e ti auguro serenità, quella che meriti!
     

  5. Ne abbiamo già parlato …
    sai che sono stata vittima come te …
    ma non voglio che si sappia in giro!
    Non è giusto che …
    "queste emerite merde di persone"
    l’abbiano vinta pure sul nostro umore …
     
    Nessuno ti ha tolto niente …
    ti eri soltanto assopita …
    adesso ti sei destata
    e devi soltanto rimetterti in carreggiata …
     
    Loso, tutti gli altri sono distanti,
    ma chi va piano …
    ARRIVA, ultimo, ma meno affaticato!
     
    " … Forse hai ragione la notte fa paura, ma siedi accanto al fuoco e il buio si dirada …
    Forse hai ragione qui non si ferma niente, nel vortice dei sensi il mondo è un illusione … E si che hai ragione ti sembra io non veda, quanta desolazione, ma tanto io non cedo … E s’accende nel buio un’ancora di luce, e s’accende mi piace, è la vita che seduce … "
     
     
    Ti voglio bene :*

  6. @Mari
    Vedi c’è una definizione che non pronuncerei mai, ed è proprio quella di VITTIMA.
    Non mi sento tale, mi sento solo tradita, nelle mie aspettative e nei miei sogni.
    E la maggior parte delle colpe sono mie.

  7. Il tempo è un concetto astratto. Siamo quello che siamo per quello che abbiamo vissuto. Fanne tesoro, fanne retaggio, non radici. Fanne origine…. non radici. Non essere albero, sii viandante Ross. Respiri? CHiudi gli occhi e senti quello che ti dicono le tue viscere, assaporandone ogni formicolio. Inizia da lì.
    Ti voglio bene.
    Kiss.

  8. Cara amica….hai perfettamente ragione ad arrabiarti, purtroppo quello che è stato non si può modificare ne cancellare…dobbiamo soltanto andare avanti e cercare di porre rimedio regalandoci momenti quanto più sereni tra le persone che amiamo…
    un bacione

  9. io in questo caso non so dirti molto o non trovo le parole giuste …ma volevo farti sapere che mi dispiace tanto di sentirti cosi….se potessi vorrei fare molto di piu’ che scrivere qui …mi piacerebbe portarti a fare una passeggia e bere caffe su una bella terrazza che guarda il mare ..cosi non avresti il tempo di pensare alla tua rabbia ..mi piacerebbe ascoltarti mentre fumi una sigaretta in una poltroncina del bar vicino a me ……e io ti direi semplicemente dai non pensarci passera ‘…comunque gia’ so che sei partita all’attacco per incoraggiare altri nostri amici del blog ..questa sei tu ….ciao Ross amica mia ….posso oggi augurarti ibuona giornata .e aspetto quel sorriso che non mi hai fatto ieri ……Elisa…..bacio e pizzicotto

  10. Ciao Ross!
    Non conosco la tua storia, però conosco queste sensazioni… la rabbia e i rimpianti x non aver reagito prima, quando forse c’era qualcosa da recuperare…
    Sfoga la rabbia, esauriscila una volta x tutte… trova il modo x liberartene, perchè a questo punto fa solo male a te stessa… chiudi questo cerchio definitivamente e vai oltre…
    Nessuno merita di farci stare così… nessuno!
    Sorridi Ross, sorridi x ogni lacrima che hai versato…
    un abbraccio

  11. Mmmmm è forse la prima volta che non sono completamente in accordo con te …. e sai che esco come te da esperienze simili.
    Ma probabilmente abbiamo reagito in modo diverso, anche perchè forse io appena me ne sono accorta, ho abbandonato il "gioco", però credo che quando vivi un amore, scegli di fare un pezzo di strada insieme con qualcuno, anche se alla fine si dimostra di non essere quello che credevi che fosse, mentre la vivevi c’eri con tutta te stessa e quindi è sbagliato avere rimpianti, lo dici spesso meglio rimpianti che rimorsi. Poi il tempo è un grande medico, io cerco di ricordare solo le gioie condivise e di mettere nel conto che ogni esperienza porta con se anche dolori, sforzandomi però di rimuoverli, poi purtroppo ogni tanto fanno capolino, l’importante è non considerarlo tempo perso comunque, siamo il frutto anche di quel tempo.
    Anzi, probabilmente, queste esperienze hanno rafforzato la nostra determinazione e fatto diventare il nostro "muso più duro" ed aumentare il desiderio di un futuro migliore.
    Qualche volta le ali si afflosciano, la voglia di sognare si affievolisce, ma la Ross che conosco sbollirà presto la rabbia e tornerà a sognare.
     
    @ non occorre un tuo commento al mio post …. già so come la pensi :-))))
     
    Un abbraccio tenero sorellina
     
    Mitakuye oyasin
     
    Nako
     

  12. PURTROPPO IL TEMPO NN LO TORNA INDIETRO PIU’ NESSUNO…E NEANCHE LE OCCASIONI…I RICORDI RIAFFIORIRANNO SEMPRE…E A VOLTE RIAFFIORANO QUANDO MENO TE LO ASPETTI…CAMBIANDO TUTTO…MA PROPRIO TUTTO QUELLO KE SI ERA PREFISSATO…
    MI CHIEDO SEMPRE PERCHE’ LA VITA A VOLTE SI DIVERTA A SCHERZARE COSI’…MI CHIEDO SPESSO ANCHE PERCHE’ IL DESTINO METTE TANTO DI SUO….MA MI CHIEDO ANCOR DI PIU’ PERCHE’ OGNI VOLTA CHE SI DICE BASTA…. ALLA FINE SI TORNA SEMPRE LI…
     
    E FA MALE…O SI …SE FA MALE…

  13. scusa il maiuscolo ma mi ero dimenticata di toglierlo…
     
    bacio grande grande

  14. So che anche un vero amore può finire.
    Quando la decisione viene presa di comune accordo, non vi sono conseguenze.
    E’ angoscioso quando sei tu a decidere di lasciare; è doloroso quando sei tu ad essere lasciato.
    E’ inutile comunque urlare, il proprio dolore, la propria disperazione, la propria rabbia… la vita continua, il tempo passa e, lentamente, torna la calma, subentrala rassegnazione, arriva l’accettazione.
    E’ inutile indagare i propri vissuti per individuare gli eventi e le cause che determinano i sentimenti di dolore e di rabbia.
    Meglio è, dopo essersi concesso un breve periodo per elaborare la propria infelicità, farsene una ragione.
    Semmai anche arrivando a chiedersi è  stata davvero una disgrazia?  o è stata una grande fortuna?
    Ti saluto con affetto
                       Sandro

  15. Hei Ross, ma non concordavi con me che c’è un tempo per ogni cosa? Ed allora? Nessuno ci ruba il tempo, siamo noi che lo doniamo, e come ogni dono non bisogna prostestare per ciò che ne viene fatto. Semplicemente considerare che un dono va fatto a chi se lo merita, o meglio a chi pensiamo se lo possa meritare. Il resto solo inutuli pensieri. Una dolce tirata di orecchi. Ma anche un affettuoso saluto.
    Fabrizio

  16. dopo aver letto tutti questi meravigliosi commenti non so proprio cosa aggiungere…
    ti sono viciina , lo sai
     
    Giulia

  17. ….capisco la tua rabbia….il tuo soffrire…troppe volte ci sono passata….ma…..
    non ti ha lasciato proprio nulla?…è proprio stato…tempo rubato????
    Nel tempo ho sempre visto…che ogni storia finita….lascia qualcosa….non ricordi….ma qualcosa che ci migliora….
    se non è così…ben triste….
    un’abbraccio sincero e…scusa la latitanza….ma il tempo…purtroppo…è poco….

  18. non ti ho lasciato commenti ieri Ross, perchè a volte le parole mi sembrano superflue.
    Sono cosciente di essere un soggetto un pò strano, una che ama ridere, chiacchierare ma che in certi momenti preferisce il silenzio come forma di rispetto.
    Tutte le rotture sono tristi, amare, ma quando si perde anche il rispetto, quando non si fa di comune accordo lo sforzo per salvare almeno i ricordi, beh, c’è molto poco da dire…e il dolore diventa infinito…
    Un abbraccio
     
    fab

  19. Ciao Ross, leggendo il tuo post mi sono ritrovata nella mia situazione attuale, ho letto anche tutti i commenti e devo dire che li ho fatti anche un po miei, specialmente quello di So, spero non ti dispiaccia. Oggi piove anche qui, veramente è da ieri che piove, però a me la pioggia piace. Stamattina mi sono svegliata alle 3, non riuscivo più a dormire e allora sono uscita sul balcone, la pioggia scendeva sulle foglie delle piante in cortile con un rumore sommesso quasi non volesse farsi sentire.  Mi sono tornate in mente tante cose, la maggior parte purtroppo non belle. Ho ripensato al passato, alle cose fatte, alle cose dette, alle cose a cui ho rinunciato,alle volte che ho perdonato, capito, sperando che qualcosa cambiasse, alle delusioni subite, alle lunghe attese, alle ferite ricevute e mai guarite, alle volte che ho subito in silenzio. Sai mi sono sforzata di trovare una cosa bella da ricordare, ma non ci sono riuscit lui non c’era neanche quando sono nati i figli! Ed ora che gli ho detto che non lo amo più, non riesce a capire la ragione. Va beh scusami mi sono sfogata un attimino. Ti lascio con un grande abbraccio ed un bacione da Carla

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...