Il nemico peggiore… sentirsi inutili e disarmati…

Due giorni tutti ‘miei’ sereni ed in tranquillità, o almeno così sembravano a prima vista.
 
Io = il moto perpetuo…. Sano principio che da un po’ di tempo cerco di applicare, per non pensare, per non ascoltare il silenzio che ho intorno.
E’ così che cerco di realizzare i miei sogni ad occhi aperti, è così che mi circondo di suoni luci e immagini e sorrisi.
 
Poi accade qualcosa, qualcosa che già sapevi che esisteva, qualcosa che hai sempre affrontato serenamente, con la solita caparbietà e stoicità: sai benissimo che la vita non è sempre bella, che le persone non sono sempre ‘buone’ e non è questo che ti spaventa o ti fa riflettere o ti fa a volte piangere.
 
No. Questo è qualcosa di diverso.
Qualcosa che non puoi abbattere a spallate, che non puoi battere con quell’arma così tagliente ed efficace che sono le parole. E tu in quanto a parole sei in gamba… parli e scrivi, le fai girare e danzare a tuo piacimento. A volte con le tue parole sei di conforto, altre sei ironica o sarcastica (devo ricordarmi di aggiungere questa new entry …), altre fai veramente male.
 
Ma contro questo nemico non puoi nulla. Sei disarmata.
 
E allora sogni, ad occhi aperti. Inventi paesaggi, mondi da favola,  folletti dalla pentola d’oro e maghi che fanno sortilegi, sogni di essere una fata e con la tua bacchetta magica rimetti ordine nelle cose e doni giustizia e felicità.

Photobucket - Video and Image Hosting

E invece il nemico ti batte: sei sotto scacco.
Muovi da una parte all’altra della scacchiera e lui è sempre lì: scacco!
Di nuovo e sempre, e continuerà finchè non potrai più scappare. Non hai via di scampo ma lotti, lotti fino alla fine.
 
Guardi questa tastiera. Guardi il monitor.  Qualcuno ti descrive le sue emozioni e ti ci riconosci. E capisci che non sei solo tu a provarle. Non sei sola, ma allo stesso tempo vedi il nemico crescere. Nessuno è in grado di fermarlo. Non tu, non gli altri.
 
E ti senti impotente.
 
E gli occhi si riempiono di lacrime, e il cuore di tristezza.
Advertisements

12 risposte a “Il nemico peggiore… sentirsi inutili e disarmati…

  1. Le fate e folletti, intrigano il cuore anche le Jane ci danno una mano………. i pensieri non si possono cancellare.
                                 un sorriso

  2. …andare sempre avanti e combattere sempre Ross, anche quando sappiamo che il nemico è troppo forte….!
    la speranza, quella non ce la può togliere nessuno….e io spero ardentemente che tutto si risolva …!!
    un bacio cara…
     

  3. Cara Ross,
    non so quale sia il "nemico" e quindi, per non parlare a sproposito, quella che posso riportarti è solo la mia esperienza.
    Ho imparato che quando il nemico è più forte di noi non abbiamo altra scelta che cambiare la prospettiva e farcelo amico!!!
     
    Si potrà sembrare assurdo ma la mia esperienza è stata proprio questa… ed il nemico era una malattia dal nome quasi impronunciabile, che certo non comprometteva la mia vita ma che la rendeva però molto molto dura…
    L’ho combattutta con tutti i mezzi, medici o pseudo tali, empirici, fantasiosi… ogni volta mi illudevo di aver trovato la soluzione perchè lei, subdola, mi lasciava qualche mossa di vantaggio prima di rimettermi inesorabilmente nell’angolo…
    E’ stata una lotta dura quasi trent’anni… ho cercato anche di ignorarla ma nulla… poi finalmente ho capito che solo facendomela amica potevo vincere… lei non era più un ostacolo, era un mezzo per insegnarmi qualcosa… e da allora, in questi ultimi due anni è presente, ma in una forma praticamente irrilevante, quasi a monito del fatto che non devo comunque dimenticare…
     
    Ti abbraccio…
     
    Paola

  4. Non so cosa ti sta succedendo ora, e neppure so quanto possano esserti d’aiuto le mie parole, ma vorrei citarti una frase che mi ha scritto mia figlia sul biglietto d’auguri del mio compleanno, caduto in un periodo di amarezza immensa.
    È di un autore che non mi piace, Paulo Coelho, ma che in questo momento trovo efficace:
    ""Quando non si può tornare indietro, bisogna soltanto preoccuparsi del modo migliore di avvanzare.""
    Un abbraccio, carissima, ti sono vicina.
    Giulia
     

  5. …ma malgrado il senso di impotenza, a volte il sapere di non essere sola a provare certe emozioni, a sopportora certe difficoltà ci da un pò di sollievo.
    Ciao Ross
    Fab

  6. …inutile porre resistenza a questo tipo di nemico.
    tanto ti travolgera comunque come un onda anomala…..
    chiudi gliocchi vai in apnea
    ……quando la lama affonda nella gola,per pochi secondi si tenta una resistenza,
    ma cio nn fa altro che prolungare ,anche se di poco,l’agonia
    ….se invece di resistere, ci lasciassimo scivolare via,l’agonia verrebbe annullata….
     
     
    …….ti chiedo……
    tra un governo fantoccio   e l’anarchia ……….??????????
    grazie del passaggio ciao

  7. @Luna
    No. Arrendersi non è nel mio stile.
    Lasciarsi scivolare e arrendersi per puro interesse personale? No grazie.

  8. Neppure io so quale sia il tuo nemico ma ricorda che spesso, e parlo per me in questo caso, il peggior nemico do noi stessi siamo proprio noi stessi quando ci facciamo del male da soli ostinandoci e rifiutando di accettare una realtà che è lampante a tutti meno che a noi e ci ostiniamo…
    se imparassimo ad accettarla soffriremmo certo ma… la sofferenza alla fine avrebbe fine perchè… è così… il tempo è la miglior medicina
    Un sorriso
    Claudia

  9. Cara amica,
    in un certo senso, sono d’accordo con Luna.
    Il nemico che tu descrivi va sconfitto…senza combattere.
    A te, però, l’abilità e l’onere di trovare gli strumenti adatti a fronteggiarlo senza lottare.
     

  10. Non credevo fosse così difficile trovare un concetto intelligente per rispondere a quanto scrivi…essere banale sarebbe un sacrilegio… sai cosa faccio?… Mi siedo su una bitta e sto in silenzio ad ascoltarti…se avrai voglia di parlare …
    Un sorriso Nemo

  11. Ross … ricordi come ..qualcuno mi definisce ? Ecco .. in questo momento … leggo … rifletto … e … taccio …
    Non sei l’unica a … sentirti impotente … Anche io ho trovato qualcuno in cui mi sono …riconosciuto …
    Solo una cosa posso dire … NESSUNO è MAI SOLO … se sà riconoscersi in qualcuno … nel bene e nel male e … ha il coraggio di ammetterlo .
    Chiudo qui … e per una volta lo faccio da persona seria … neinet sfottò finale ma solo un GRAZIE !!
    Un bacio ed un sorriso a piena ..dentiera .
    Mau

  12. ciao ross,
    capita a volte di sentirsi "inutili" e allora pensa a tutto quello di bello che hai costruito, alle amicizie trovate….. e allora queata inutilità si dissolve…..
    un sorriso
    monica

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...