e la mente va…

Non riesco a fermare il pensiero. Non è una novità…
Ci sono cose che nella vita non dimentichi mai. Puoi metterle in un angolo, relegarle in fondo alla memoria, ma inevitabilmente è come se questi ricordi fossero legati tra loro da un filo invisibile e basta un accenno, un’immagine, una frase o le note di una canzone e loro, oplà, saltano fuori come pupazzi a molla da una scatola. Una volta facevano male. Ora li guardo come una spettatrice seduta davanti ad uno schermo e vedo foto ingiallite dal tempo animarsi, ricordo le voci, rivedo i sorrisi, i gesti e vorrei saltare nello schermo e tornare indietro.
 
Photobucket - Video and Image Hosting
So bene che non posso.
 
E oggi, guardo il calendario … e il pupazzo salta fuori:
 
‘Ross… sai che giorno è oggi?’
‘Si… lo so’
‘E allora cosa fai? Vai a trovarlo ?’
‘No. Non è giusto andarci solo a Natale o il 2 novembre o oggi. Ci vado quando mi sento di parlargli. Oggi penso a lui, al primo uomo della mia vita e gli dedico una canzone.’
‘Una canzone? Ma dai… non può sentirla!’
No. Io sono sicura che può farlo. E poi semmai gliela scrivo, così la legge’
‘E che canzone hai scelto?’
‘Le foglie morte, ma l’originale’
‘Mmmh… in francese, ci avrei scommesso! E dici che sarà contento?’
‘Sì, so che questa gli piacerà molto e tu sai bene il perchè. Ricordi quel vecchio disco a 78 giri che aveva inciso nel 1953, per il concorso di Punta Vagno? Sì, quello che se non lo pulivi bene faceva una patina di muffa sopra. Chissà che materiali usavano a quei tempi… Ricordi come ne andava fiero? Era sepolto con una copertina anonima in mezzo ai nostri LP, ma lui non lo metteva mai sul giradischi, il vecchio Lesa, quello che io e Marina avevamo soprannominato ‘Tutankamon’ la mummia … (anche xkè era l’unico che aveva il selettore 16-33-45-78 giri ). Ero io a metterlo qualche volta. Ero curiosa e volevo anche imparare a memoria le parole della canzone. Anzi, volevo diventare così brava da recitarla a mo’ di poesia in un francese perfetto come il suo.  E il sorriso più bello era quello in cui mi ascoltava e soddisfatto, trovava la mia pronuncia ‘naturale’, e mi diceva solo "brava"…
 

Les Feuilles Mortes
Oh ! je voudrais tant que tu te souviennes
Des jours heureux où nous étions amis.
En ce temps-
là la vie était plus belle,
Et le soleil plus brûlant qu’aujourd’hui.
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle.
Tu vois, je n’ai pas oublié…
Les feuilles mortes se ramassent à la pelle,
Les souvenirs et les regrets aussi
Et le vent du nord les emporte
Dans la nuit froide de l’oubli.
Tu vois, je n’ai pas oublié
La chanson que tu me chantais.
 
C’est une chanson qui nous ressemble.
Toi, tu m’aimais et je t’aimais
Et nous vivions tous deux ensemble,
Toi qui m’aimais, moi qui t’aimais.
Mais la vie sépare ceux qui s’aiment,
Tout doucement, sans faire de bruit
Et la mer efface sur le sable
Les pas des amants désunis.

Les feuilles mortes se ramassent à la pelle,
Les souvenirs et les regrets aussi
Mais mon amour silencieux et fidèle
Sourit toujours et remercie la vie.
Je t’aimais tant, tu étais si jolie.
Comment veux-tu que je t’oublie ?
En ce temps-là, la vie était plus belle
Et le soleil plus brûlant qu’aujourd’hui.
Tu étais ma plus douce amie
Mais je n’ai que faire des regrets
Et la chanson que tu chantais,
Toujours, toujours je l’entendrai !

 

 
‘E te la cavi così?’
‘Si… e ci aggiungo anche ….
 
Buon Compleanno… papà. Mi manchi…" 
 
 
PS. Le parole di questa canzone sono di Jacques Prévert e grazie a Claudio ora potete ascoltare la versione originale di Yves Montand…. fruscii compresi!
Annunci

12 risposte a “e la mente va…

  1. ti abbraccio fortissimo tesoro, qualsiasi commento sarebbe fuori luogo, dico solo che sicuramente lui la sta ascoltando….regalandoti quel dolcissimo sorriso..-)
    bacio

  2. oserei aggiungere a quello che ha detto Rosalba….
     
    ….non senti una voce che ti sta dicendo "brava"..?
     
    ti abbraccio
    Ross

  3. Hai scritto delle cose molto belle e non voglio aggiungere altro. Ho un regalo per te, la versione di Montand che cercavi, tratta da un disco in acetato, si sentono anche il fruscio della puntina e le irregolarità del solco. Provo a mandartela per e-mail,  se risulterà troppo pesante ( circa 3 MB) la metterò nella mia maxi mail dove potrai prelevarla ( per sentirla è meglio usare VLC o Winamp, perché con mediaplayer non si sente bene).
    Un abbraccio
    Claudio.

  4. Ciao carissima Ross, non c’è giorno che passi senza che io pensi a mio padre.
    Questa è una cosa che non avrei mai immaginato che potesse succedere nonostante tutto il bene che gli volevo.
    Evidentemente l’amore è un sentimento ben più forte di quello che si possa immaginare nel momento in cui lo viviamo.
    Mi chiedo sempre, se lo rivedrò.
    Non c’è risposta che plachi qusto mio desiderio.
    Un saluto, Fabrizio.

  5. Ciao Ross…si può dimenticare chi ha il nostro dna?
    solo oggi sono riuscita a vedere la foto. tenerissima…la bimba sei tu, vero? il viso è lo stesso di ora
    ciao
    Fab

  6. ciao cara Roxane,
    volevo evitare anch’io di aggiungere qualcosa quì…
    anche perchè quando ti vengo a trovare mi piace andare a vedere anche i post che avevo perso…
    ma infine ho deciso cmq di farti arrivare quì anche il mio di abbraccio…
    scusa ma non posso fare a meno di commuovermi davanti all’Amore di un padre per la propria figlia…
    …e quella foto è meravigliosa!

     

  7. Ciao Ross,anche io è molto tempo che non passo…sono stata occupata con il negozio insiema a Mauro ( Menon)…Perchè non passi a trovarci un pomeriggio? mi farebbe piacere.
    Un abbraccio
    Francesca

  8. Non entravo da qualche giorno…….
    ma credo che un abbraccio sia sempre valido!

  9. Ciao Ross, devo dire che anche a me piacciono le marce reali, ma sai a volte anche un pikkolo tam tam di blog può fare tanto rumore, grazie cmq, ammiro le persone che come me dicono quello che pensano……………un abbraccio.

  10. e si io e piccola ROSS, ci siamo sbizzarrite oggi co sti disegnini anche personalizzandoceli:-)
    un bacione bellissima….

  11. ciao è da tanto ke nn passavo…
    sottovoce ti saluto
    nn vorrei disturbarti…
    Leoncina…

  12. auguri a papa’ :)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...