La vera età

Le 8.15, stamattina si corre. Uffa, non ricordavo di essere senza auto e con i mezzi arriverò tardi, e in più una bella passeggiata di 2 km. Vabbè, ci manteniamo in allenamento.
 
Alla fermata una calca di ragazzini delle elementari che vanno in gita, e solo due maestre, poverine. Hanno il viso stanco e si vedono le rughe anche se sono giovani. Poco più in là una coppia di signore di mezz’età chiaccherano allegramente. Capelli bianchi, vestite ordinariamente, il loro caddy per la spesa. Parlano di figli grandi e di nipotini in arrivo. Non voglio origliare, ma colgo a tratti la loro conversazione. E si ritrovano a fare complimenti ai bambini, e poi sento che una dice all’altra:
 
"ma sbaglio o domenica è il tuo compleanno?"
E l’altra, sorridendo, dice sì. Lo dice scuotendo la testa, come a portare il peso degli anni e conferma: "eh sì cara! E domenica sono 54. Sono proprio vecchia!"
 
Ho un colpo. La guardo da dietro i miei occhiali da sole a specchio. Vecchia?
Beh, sì, a guardarla attentamente, ha le rughe in fronte, le mani poco curate, come tutte le casalinghe che tirano su i figli, lavano piatti, stirano, ecc., i capelli brizzolati e un po’ mal tenuti.
 
E poi penso a me. Vorrei uno specchio.
Ecco sta arrivando l’autobus e le porte mi rimandano la mia immagine: giaccone in seta cotta, blu jeans, pashmina e borsa Thimberland, scarpe da camminata, capelli corti e neri, occhiali da sole.
Ho il cellulare in tasca, la fotocamera nella borsa, la chiavetta USB per ogni necessità, tecnologicamente al passo con la società.
Ma ho solo due anni meno di queste signore…
 
Istintivamente mi tocco il collo: no, non ho rughe profonde, e nemmeno le mani dimostrano gli attacchi dell’età.
 
Forse sono solo fortunata, penso tra di me. Forse tutto quel tempo ‘perso’, quei vent’anni a fare la ragazzina, in giro per il mondo, in treno auto e moto, a qualcosa sono serviti. Mi hanno mantenuta giovane dentro e fuori.
 
Salgo sull’autobus e vedo un posto libero: mi giro istintivamente a guardare se ci sono persone anziane, e vedo le due signore. E chiedo ‘volete sedere?’ e una delle due signore, di rimando:
"grazie, è molto gentile, ma già beata lei che è giovane".
 
Sorrido e la signora di sicuro non immaginerà mai il perchè. E mi sento bene, sarà stupido, ma è come se qualcuno mi avesse tolto un peso dalle spalle.
 
Scendo al Porto Antico. Ho ancora un paio di km da fare a piedi e di buon passo. OK, ma siccome non sono giovanissima… facciamo prima colazione al bar.
 
Riparto dopo 10 minuti e guardo l’ora: vediamo se abbasso la mia media che per ora è di 8 minuti! 
E fiatone a parte (colpa delle sigarette e non dell’età) mi sento in forma e continuo a sorridere!
 
 

Photobucket - Video and Image Hosting

Advertisements

8 risposte a “La vera età

  1. Mi conosci …
    sai com’è il mio viso …
    che anche se ho alle spalle quasi 27 anni … ne dimostro 10 di meno …
    Eppure … devo essere vecchia dentro, perchè …
    i ragazzini cominciano di già a dirmi " Mi scusi SIGNORA, sa dirmi che ora è? " … " Mi scusi SIGNORA, ha una sigaretta da offrirmi " …
    ed io li guardo teneramente, come quegli adulti che mi sorridevano nonostante li stessi derubando di una sigaretta o di qualche spicciolo ( Sì … facevo anche questo per comprarmi le sigarette >.< )
     
    Ammetto che …
    seppur mi sforzo di vedermi sempre bambina, non lo sono più già da un pezzo …
    e che … anche se ho provato ad usufruire dell’alibi della mia immagine fanciullesca … non ci casca quasi più nessuno …
    Riesco a prendere in giro solo quei vecchi che prvano a molestarmi fisicamente e verbalmente … " Ho 17 anni … "
     
    Oddei … ti confesso una cosa …
    ho i calli alle mani .. e 2 capelli bianchi …
    e sì … sono vecchia dentro … sono come quelle due signore che hai incontrato nel bus …
     
    Buona giornata splendore :*

  2. ….ottima maniera per cominciare la giornata.
    Mantenere lo spirito sempre aperto, la mente viva e curiosa, questo è il segreto per non invecchiare…in barba all’anagrafe.
    Fuma un pò meno..è un sano consiglio
    Un abbraccio
    Fab

  3. a noi le ragazzine ci fanno un baffo… ci fanno… eheheh
    in barba a Fabiuzzu!
     
    Oddio tra barba e baffi qualcuno penserà che siamo piene di testosferone… sic!
    Vabbè donna baffuta sempre piaciuta…uhauhauha 

  4. ho scritto testosferone… uhauhauha

  5. L’importante è crederci ………………… io ci credo.
                                                sorriso

  6.  
    Signora dei Sogni
     
    Buongiorno a lei,
     
    mi fa enormemente piacere trovare
    nel mio spazio delle new entry…
     
    Trovo sempre carino avere la possibilità
    di conoscere gente nuova…
     
    Quindi sei la benvenuta…ti aspetto
     
    quando ti va…se ti va
     
    una carezza
     
    max
     

  7. innanzitutto come dice Gian, bisogna crederci …e poi porca miseriaaaaaaaaaaaa…..un pò di palestra, un bravo parrucchiere, un briciolo di narcisismo et voilà…..39 anni e non sentirseli addosso per niente….anzi, a volte mi sento molto più giovane di tante ragazze afflitte da stupidi  o pseudo problemi, sorrido alla vita e gli vado incontro….!
    un bacione picciuttedda

  8. Cara Ross! Era da un po’ che non venivo a trovarti, il tempo per i blog è purtroppo per me sempre minore, ma è sempre un grandissimo piacere tornare qui!
     
    Continua così, sprizzi una vitalità che un bel po’ di persone che conosco ti invidierebbero… caspita, se quella lì a 54 anni si sente vecchia deve avere qualche rotella fuori posto! :-)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...