Sogno di una notte d’Aprile

Sogno… mi giro e rigiro nel letto e le immagini mi arrivano a folate.
Sono in un’altra epoca, in un altro mondo.
 
La mia casa è un castello e i miei vestiti colorati, scarpe a punta e un cappello con i sonagli.

Entro nella sala del Re e ballo, canto, salto e al mio ingresso tutti ridono.
Sono il Matto… Le Mat, il Jolly Joker… sono il sollazzo del Re e l’invidia dei cortigiani. Mi invidiano quel tono buffo e di confidenza con sua Maestà, invidiano la mia lingua che taglia e cuce e si permette di dire la verità.
Sono l’antesignano della Commedia dell’Arte, di Arlecchino e di Cirano. 
E quando entro in scena ho un solo dovere: far divertire il Re!
 
 
Ma un rumore interrompe il sogno e di colpo mi catapulto nei fondi del castello e di nuovo cambio abito. E’ una lunga tunica blu e il mio cappello a punta. Sono in una stanza polverosa, sepolta in mezzo a tomi e dalla piccola finestra filtra una lama di luce. 
Uno specchio, presto datemi uno specchio!!! 
 
Ora sono diventata Mago Merlino!
Sempre al servizio del Re, a metà stregone e a metà scienziato.
Ma cos’è questo caldo? Mi giro e vedo un braciere acceso e un pentolone che bolle. Devo trovare la pietra filosofale… devo scoprire, inventare, fare alchimie … far coesistere gli elementi.
Ancora una sfida. Ancora un compito.
 
Accontentare il Re  e combattere Morgana…
 
 
 
 
Luce. Datemi la luce. Voglio un riflettore puntato su di me. Voglio il centro dell’attenzione. Voglio condurre il gioco. Mi sento pronunciare queste parole e tutto incomincia a girare intorno a me. E mi ritrovo su un palcoscenico. Frac nero e cappello a cilindro. E tanti occhi spalancati in platea a guardare me e ad aspettare.

Volete vedere la mia bacchetta magica saltare in aria e trasformarsi in un fiore?
Oppure in tanti foulards colorati … eccoli… lor signori sono serviti… e ora sotto tutti questi veli.. oplà… una colomba bianca …
Siete felici?
Sì, sento i vostri ‘oh..oh…’ e gli applausi…
Ma posso fare di meglio … e voilà… il mio cappello a cilindro…che ci sarà mai questa volta? Un coniglio?
 
 
 
… aspettate… sono anni che mi alleno… posso fare sempre meglio…
….sono partito giullare… ho mille volti, mille anime … ma nessuno si chiede quali…
 
Sono qui… solo per servirvi…
 
 
 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

Annunci

17 risposte a “Sogno di una notte d’Aprile

  1. hehe …
    Leggo .. ti leggo …
    e mi accorgo che stai attraversando le fasi che conducono alla "Filosofia della saggezza"
     
    Hai iniziato come cantore … musico .. intrattenitore … bardo …
    sei passata a far salti tra il tempo … con la dote assolutamente tua, che è la parola, come gli ovati …
    a cercar le pietre e far coesistere gli elementi … come i druidi …
     
    Pungente … sarcastica …
    tu puoi tutto …
    tu sei la Mathàir …
     
    Devi prendere un bel respiro …
    dare un calcio a quel che non ti va …
    e mandare letteralmente a ‘fanculo coloro che ti sono indigesti …
     
    Ti voglio tantissimo bene …
    tantissimissimo!
     
     

  2. il mio stupido cane

    Dalle prime parole ho capito che eri Ligure…
    Mia madre era di Genova…
    Hihihihihihihi…
    Ciao,ma nell’andare ti chiedo,come vedi Genova oggi rispetto ad anni fa?…
     
     

  3. Per la serie……..siamo sempre eterni/e bambinoni/e………dillo a me…..che gioco ancora con i trenini a 50 anni :)Il mondo bello, sereno, ilare……dove il negativo tendiamo a scacciarlo con un sorriso………E ci stiamo così bene in questo mondo………
    Gian

  4. questo scritto  mi sembra "amaro".
    qualsiasi sia la "maschera e il ruolo" che indossiamo, dobbiamo far sempre emergere l’essenzialità, il nostro essere che è unico e identificabile sempre.
    Ciao Ross
     
    Fab

  5. Quante verità tra le righe…….. Verrebbe da scrivere:
    “Tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile”
                         Tu come tanti sei unica, l’importante essere ed esistere per ciò che si è.
                                             Un sorriso

  6. Non so…
    mi sembra un sogno triste.
    Di qualcuno che per affermare se stesso
    ha bisogno del riconoscimento degli altri,
    come se non si fidasse del suo…
     
    Libera interpretazione ovviamente,
    ed in una giornata non particolarmente si :-)
     
    Buona settimana… e buona sogni…
     
    Paola

  7. Il perchè non lo so neppure io, ma mi è arrivata da MSN l’invito a cambiare la pwd per sicurezza, ogni 72 giorni, cmq l’ho fatto molte altre volte senza problemi
    adesso cercerò di cancellare le opzioni, se ci riesco
     
    Ciao e buona pasqua..
    Giulia

  8. Ciao Rossana.
    certo che con il tuo sogno faresti impazzire pesino Freud.
    Non so perchè ….leggendo in paricolare l’ultima parte del tuo post mi è venuto in mente Pirandello…"Uno,nessuno,centomila".

  9. il mio stupido cane

    Senza volerlo,l’occhio mi è scappato verso "i difetti"…
    Hihihihihihihihi…
    Ed è stato li,che scorrendo ciò che ti descriveva ho avuto una fulmnazione…
    Non è stato poi difficile aver conferma dei miei sospetti,ma comunque,c’è sempre un che che contraddistingue le donne che vivono accanto al mare…
    Anni fa,passando li accanto,stavamo accompagnando i miei nipoti a S.Bartolomeo,ho chiesto a mia madre se le fosse andato di entrare in quella città che l’aveva
    vista nascere e crescere…
    La risposta fu no…Non è più la mia Genova…
    Ecco perchè ti ho chiesto come tu la vedevi oggi…
    Anche se tu sei giovane,e certo l’hai vissuta in altro modo…
    Scherzando avrei voluto dirti che hai messo più canzoni in contemporanea per risparmiare,hahahahaha,ma so per certo che i liguri non son tirati….Hahahahahahaha!!!!
    Ciao…
                                    gRiGio
     

  10. ha mangiari leggeru a sira ca poi ti voti e t’arrivoti e non pigghi sonnu…
     

  11. sei poi caduta dal letto?

  12. :-)
    mi vien da sorridere visto che la frase "ho mille volti ed una sola anima" l’ho fatta mia un bel pò di tempo fa
    si… voglio essere, e sarò
    ci sarebbero molte cose da dire in proposito, ma preferisco sempre dedicarmi alle questioni di ogni giorno in modo da poter accantonare tutta quella massa di pensieri che a volte sembra quasi esplodermi dentro per lasciarmi sfinita per terra…
    mi ci vorrebbe solo un pò di sano riposo..
    il mio viaggio in patagonia prende sempre più forma… prima o poi ci andrò, credimi, sono almeno 8 anni che inseguo questo sogno
    se dopo tutto questo tempo non ho ancora smesso di crederci qualcosa vorrà dire..
    un abbraccio forte e un bacio
    alla mia Ross dalla sua Ross :*

  13. Il Giullare è una figura che sempre mi è piaciuta e da sempre ho cercato di imitare con una differenza……..adoro veder ridere le persone che amo e chi mi conosce lo sà bene, molte altre volte mi sono trasformata più che in mago merlino nel genio della lampada per poter aiutare a risolvere grossi problemi che riguardavano persone a me care.
    Altre volte ancora mi devo trasformare nella miglior "sorrisatrice" mentre dentro vorrei mandare ……… per il mio lavoro.
    Riuscire a trasformarsi è sinonimo di intelligenza secondo me ma una cosa mi è cara………..riuscire a mostrare ME STESSA in toto solo alla persona di cui mi fido completamente.
    Ti capisco cmq e ti abbraccio forte forte :))
     
     
    p.s
     
    Il sole che ci scalda lo dobbiamo sentire dentro altrimenti dà solo fastidio molte volte.

  14. E Tu….lE DiCi lE BuGiE….????
     
    ti aspeatto bacio lella
     
    a presto!!!!!!!!!!!

  15. Ross cara…i peperoni non si sposano bene con le arancine, i cannoli e le cassatine….per non parlare dei diplomatici…ahahhahahahh
     

  16. " Clap clap "…non ti facevo così versatile però…complimenti ;-))
    Aspetto di stupirmi ancora con la tua prossima trasformazione….eheh
    Bacioneeeee
    Valentina

  17. ciao, sono tornata, grazie per essere stata presente al mio ritorno, che bello, è come trovare qualcuno in casa che  ti ha preparato la minestrina…… mi viene da ridere per la minestrina, pensando ai sogni che fai non sei certo dedita al brodo di dado……
    comunque sono pochi quelli che pensano alle nostre anime ,pochi anche quelli che dovrebbero farlo per studio o per vocazione, l’importante per tutti è servire, ma noi in barba ai curatori d’anime, se ci scegliamo il modo di servire a qualcuno o a qualcosa potremmo trarne serenità e soddisfazione ti pare?
    e non complichiamoci la vita…..ama ciò che sei…..lo hai detto anche tu, ciao

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...