cristalli di memoria

Grande Moby Dick, dove saranno tutti gli amanti che hai
dolce Moby Dick, nessuno ti ha baciata mai.
Grande Moby Dick, regina madre segui le stelle che sai
non fidarti della croce del sud, la caccia non finisce mai.

E danzerai sopra una stella marina
e danzerai colpendo al cuore la luna
Chi impazzì dietro a te non tornò mai più.

La sorte corre nella tua scia colpo di coda e vola via.

E danzerai sopra una stella marina
e danzerai colpendo al cuore la luna
Moby Dick, bada a te se t’innamorerai.

E vola via colpendo al cuore la luna
Chi impazzì dietro a te, non tornò mai più.
Non fidarti della croce del sud, la caccia non finisce mai.

Dormi Moby Dick, spegni le ali e dormi sicura se vuoi
tanto i cavalieri del Santo Graal, non ti raggiungeranno mai.

E vola via sopra un vascello fantasma
e vola via verso una terra promessa
Moby Dick bada a te se t’innamorerai.

E danzerai sopra una stella marina
e danzerai colpendo al cuore la luna
chi impazzì dietro a te non tornò mai più.

 

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

(Moby Dick – Banco del Mutuo Soccorso – 1983)
Advertisements

9 risposte a “cristalli di memoria

  1. Grande Banco del Mutuo Soccorso. peccato che abbiano smesso ormai da tempo di fare dell’ottima musica italiana.
    Grazie Ross, di averci ricordato ancora un momento della nostra musica….
    GianFranco

  2. Che piacere riascoltare questa canzone!!!! E i ricordi volano…..
    Moby Dick e il Capitano Hakab….splendido spettacolo al porto antico, con Vittorio Gasman,  una magnifica ambientazione.
    Grazie Ross sei bravissima a suscitare e risvegliare emozioni, ciao….
    Carla

  3. Bellissima la canzone, affascinante la lettura del libro…Ross, sei grande sempre e comunque…
    Ti lascio abbracci e sorrisi, uno per ogni giorno della mia assenza.
    Giulia

  4. Solo un sorriso …
     
    :)

  5. L’anno scorso a Capu Mannu è stato meraviglioso ascoltare il “Canto delle BALENE” con la musica di Paolo Fresu……. Spero si ripeta questo miracolo di musica e poesia.
                                                    Un sorriso

  6. Che buffo… anche se in altri termini… ho parlato di balene anch’io :-)
     
    Buona settimana…
     
    Paola

  7. ciao ross. Banco del mutuo soccorso, l’odore degli zingari…ricordi?
    fab

  8. Ero così piccino che anche volendo non potrei ricordare,ma presumo che il gruppo appartenga a quella parentesi di musica Italiana che molti rimpiangono proprio per la ricercatezza dei testi e la scelta dei linguaggi aulici e letterari. Mi hai incuriosito,mi documenterò e ti saprò dire. Perdona il mio procrastinare Lupastra,ultimamente sono completamente ostaggio delle "sudate carte",delle famigerate lezioni di perfezionamento (non dico pubblicamente di cosa per dignità) e del nuovo lavoro (hai capito bene) che comincerò a giorni…   incrocia le dita per me! Noi ci risentiamo presto,un abbraccio!!! Anto.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...