Notte bianca

Non è una novità, molte città hanno adottato questa forma di nuova ‘sagra paesana’ con lo scopo di regalare ai propri cittadini (e qui si potrebbe sindacare sul ‘regalo’… ma andrei fuori tema) una serata diversa, rivalutando angoli di città, piazze e monumenti, che altrimenti vengono vissuti distrattamente. E ieri sera anche Genova per la prima volta ha avuto la sua notte di celebrità. Ovviamente, la mia curiosità e soprattutto il mio senso critico mi hanno convinta a partecipare, forse più la prima, ma non nascondo che il secondo era sempre all’erta per vedere ‘quello che non andava bene’.

Così ieri alle 18, dopo aver lasciato la macchina nei pressi della Metro (ops… del nostro ‘centi-Metro’ ) mi sono recata dapprima al Porto Antico e poi in centro. Premetto che sono luoghi che frequento quasi quotidianamente, e sono abituata a vederli pieni di turisti da qualche anno a questa parte.  

Ma ieri sera, salendo da Palazzo San Giorgio, nella luce del sole al  tramonto, la città era diversa. Una moltitudine di genovesi affollavano la zona pedonale che da Caricamento porta a Palazzo Ducale; Via San Lorenzo era un fiume di gente, inframmezzata da personaggi in costume che col Corteo Storico itinerante rievocavano gli antichi fasti della Superba, bande musicali con majorettes, orchestrine Dixieland con ottoni lucidati, mimi e funamboli. 

 

E io salivo in mezzo a questa folla, passo svelto come sempre, sorridente e affascinata come una bambina, con un occhio allo spettacolo e l’altro all’obiettivo della fotocamera per fissare tutto ciò e poter poi dire: era vero. I Genovesi, da sempre schivi, questa volta ci sono!!!

Il programma della notte prevedeva una moltitudine di eventi, e cercare di vederli tutti sarebbe stato umanamente impossibile, dai New Trolls e PFM al Porto Antico, a Baccini, Paoli, Crozza e Pagani a De Ferrari, alla jam-session di jazz a Fontane Marose. Per non lasciarmi condizionare ho optato per il ‘solito’ aperitivo al ‘solito’ posto e poi, in attesa delle prime esibizioni, ho raggiunto un amico che suonava in un dehors di Galleria Mazzini, con l’intento di salutarlo. Ma una volta arrivata mi sono resa conto che il locale era semi deserto e mi dispiaceva tornare nella fiumana di persone e lasciarlo da solo. Così, con alcuni amici che mi hanno raggiunto, gli abbiamo tenuto compagnia … e ritrovato il piacere di fare ciò che facciamo spesso con lui: acustica di chitarra e voci… E siamo passati attraverso 30 anni di musica italiana, da Guccini a De Gregori, da Venditti a Bennato, e soprattutto a lui… il nostro Maestro: De Andrè.

Ad un certo punto mi accorgo che una piccola folla di gente si era radunata intorno a noi e ci guardava stupita e affascinata.

E quando lui ha attaccato gli accordi di Creuza de Ma’, un coro degno del miglior palco si è levato e gli amplificatori di Piazza De Ferrari non si sentivano più!

 

Potenza di una chitarra…

 

Creative Commons License

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

 

17 risposte a “Notte bianca

  1. ei ma vuoi vedè che a palermo la faranno dopo la mia partenza ??cmq capisco lo scetticismo iniziale eppure sentivo gia prima di proseguire nella lettura..che cmq ti eri ricreduta presto ..belle iniziative !bacioni 

  2.  fare la notte in bianco cosi…non è male  spero che ne organizzino una per ogni volta che passo una ..cosi saprò cosa fare invece di rigirarmi fra le mura di casa
     

  3.  da noi e’ impossibile partecipare troppo grande la citta’ troppa gente ..ho partecipato una vota ed ho avuto il panico ..si rischia di perdersi o di essere travolti …..
     
     
    complimenti per la canzone del madia player ….ciao baciotto pizzicotto

  4. se la fanno  a Palemmo ci vado col mio vigile del corpo;-))))
    un bacione  
     
     
    p.s……ma certo che tu e la Marilù iniziate ad invecchiare eh??!!!ahahhaahah
    e poi ho anche postato le foto….

  5. @rò
    Nicuzza bedda… come l’ho scritto da te… la colpa è il tuo blog.. ahahahha…
    Vecchie a chi??? grrrrr ^_^ 

  6. E non solo della chitarra….ma anche di chi sicuramente ci ha messo l’anima x rendere al meglio quelle canzoni…:) 

  7. A Roma, si sa, la notte bianca c’e’ da qualche anno, ma non ne c’ero mai andato.
    QUest”annno sno andato con mia moglie in Campidoglio per un concerto di Battiato.
     
    E mi hanno fregato il cellulare…

  8. Urka, potevi farmi un fischio…c’ero ma di lì non sono passata….quanto mi dispiace…..
    Bacioni Carla 

  9. ah ma Rò insiste e persiste!
    Ha un blog scassato e se la piglia con noi…
     
    uff mi perdo sempre queste belle manifestazioni! 

  10. sali su, sarai la benvenuta! 
     
    il ricordo della mia "notte bianca" a Napoli è terrificante!

  11. In effetti, a due a due finché non diventano pari mi sembrava troppo semplice come condizione :D Guarda io penso comunque che non ci sia limite al peggio, da qui alle selci e alle clave ce ne sta ancora di strada da fare da parte della nostra politica… o no?! Eh eh eh… In effetti al tipo là che si fa accompagnare dal maiale come sant’Antonio (similitudine puramente iconografica) un osso in testa tra i capelli potrebbe fargli fare la sua porca figura.Per quanto riguarda l’iniziativa de L’isola dei Feaci, nata un po’ in contrapposizione col mondo de L’isola dei Famosi, spero abbia successo. A me quasi dispiace averla organizzata, perché così non mi posso sbizzarrire con le mie foto! :)Cercheremo di fare conoscere l’iniziativa, senza però risultare pedanti, un po’ in giro per i blog. Abbiamo coniato pure l’ordine dei Testimoni dei Feaci, con lo scopo di diffondere la notizia per tutto l’oceano della rete :)

  12. Concordo con l’aggettivo "terrificante" per quella notte bianca di Napoli. Organizzata malissimo, neppure i mezzi pubblici funzionarono. Qualche corsa sporadica in più, ma veramente sporadica, e centinaia di migliaia di napoletani inferociti per strada perché non sapeva come tornare a casa. Il traffico era in tilt tra quelli che si erano mossi in auto e quelli che avevano chiamato qualcuno per farsi venire a prendere nel cuore della notte. In tutto questo, il giorno dopo nessuna notizia dei disagi… e poi la censura non esiste… per questo Grillo sta avendo così successo in questo Paese. Il malcontento serpeggia ovunque. Anche se le testate giornalistiche vogliono sempre dare un’aria di limitatezza del fenomeno a pochi scoppiati del web…

  13. @Nando e Mauro
    Devo dire che anche io ero un po’ titubante su quello che sarebbe successo qui ma sono rimasta di sasso! Il servizio pubblico urbano è stato potenziato, io alle 4.30 sono rientrata in metropolitana e di convogli ce n’era uno ogni tre minuti, mentre normalmente girano ogni 9… e di bus era come fosse l’ora di punta ;-))
     
    Ho solo paura che tutta questa efficienza la pagheremo in qualche modo prima o poi…. eheheheh 

  14. ECCO!!! queste son quelle cose che qui in terronia non fanno mai!! ci han provato in estate ma non era la stessa cosa (anche perchè gli intelligentoni non hanno considerato che a Catania in estate on esce nessuno -.-)
    io ho fatto l’esperienza della notte bianca a Roma e.. vabbè è inutile aggiungere altro…anche se son d’accordo con Elisa quando dice che c’è troppa gente e rischi una crisi di panico al secondo!! ma è sempre una cosa stupenda..
    mi piacerebbe molto se solo riuscissero a dare un valore maggiore a queste occasioni anche in altre città…e vabbè.. speriamo!!
    ti abbraccio 

  15. oh con te non sto avendo nessun problema!!! commentando Rò mi ha pubblicato lo stesso commento 12 volte!! -.- ma che glie dà gli anabolizzanti a quel blog????
    :-D (ora mi ammazza) 

  16. Benvenuta nell’Ordine. Il rito di iniziazione prevede la recita delle parole di Ulisse a Nausicaa quando arriva sulla spiaggia della loro isola, ma è solo una formalità alla quale non ci si attiene più da tempo. Stiamo male :D Interiormente intendo :)

  17. ehehehheheh mia madre mi ha detto "guarda che facendo così si SCANTA!!"
    niente zoo?? mmm ok, ma quando un giorno verrò a Genova all’acquario ci devo andare da sola?? o al massimo ho una scusa per non andarci.. :-D
    un abbraccio fortissimo, sempre
    alla mia Ross dalla sua Ross
     
    (e hai anche ragione.. dopo 4 mesi… -.- )

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...