Un altro anello della catena

Photo Sharing and Video Hosting at Photobucket

 
Su invito di Nando, sono stata invitata a partecipare al meme che sta ultimamente circolando in Rete, che potrete trovare anche da Mauro, in pratica una confessione in piena regola… e, poichè ho già accennato la risposta da Mauro, accetto le regole del gioco e di conseguenza ecco le mie risposte alle fatidiche 3 domande:
 
Perchè sono un blogger e come è nato tutto?
Oddio, in genere non uso definirmi una ‘blogger’, ma è quello che dall’esterno tutti definirebbero. Tra 5 giorni il mio blog compirà due anni. E tutto iniziò con una sfida (cosa che tra l’altro ho già ‘confessato’ in un mio intervento tempo fa…). Non avevo assolutamente idea di cosa volesse dire ‘avere un blog’ nè di cosa avrei potuto scrivere: era una sfida ‘tecnologica’… E con mia somma sorpresa, vidi che la gente passava a leggere e mi lasciava commenti, e, da brava allieva, iniziai a fare la stessa cosa. E mi piacevano i complimenti che mi venivano lasciati, anche se sapevo che c’era qualcosa di ‘stonato’: in fondo nessuno mi conosceva realmente. Poi i contatti divennero sempre più stretti con alcune persone, si arrivò a formare una community nella community, e da contatti queste persone si trasformarono in amici e si passò alla conoscenza diretta e sono nate amicizie che durano nel tempo. E non smetterò mai di ringraziare Davide, il ‘ragazzo che osò sfidarmi’: in fondo è a lui che devo questa bellissima esperienza, che continua anche su Splinder. Anche se, credo di averci messo molto del mio: un po’ di vanità e di sano esibizionismo in testa Animoticon!
 
Qual’è l’intervento di cui mi vergogno?
Non rinnego nulla di ciò che ho scritto, è sempre stato fatto da me, seguendo l’istintività e le sensazioni del momento. Sono io, sempre, nel bene e nel male. Ci sono stati post ‘stupidi’ che hanno avuto moltissimi commenti, altri bellissimi che nessuno ha capito. Ma non ne rinnego nemmeno uno. Lo so … sono diabolica!
 
Qual’è invece quello di cui vado fiero?
Il buon senso mi direbbe di dare la stessa risposta.
Però… c’è un post che non avrei mai pensato di poter scrivere e al quale sono particolarmente affezionata. Forse perchè qualcuno mi ha detto che ci è voluto coraggio, o forse perchè anche io mi rendo conto ora, di non aver mai messo nero su bianco una critica più feroce a me stessa.
Il post è ‘Come in una favola’  e a distanza di oltre un anno confermo tutto il suo contenuto…
 
 
Ed ora, stando alle regole del gioco, dovrei nominare altre persone, ma io odio le catene!
 
Quindi… lascio ampia libertà a chi passerà per fare altrettanto!
 
Annunci

10 risposte a “Un altro anello della catena

  1. Ci sei finita dentro anche te eh ?Brava !;-)

  2. Ho provveduto a linkare il tuo contributo nell’intervento di lancio del meme, grazie per avere preso parte e lasciato la tua esperienza :) Questo meme lo trovo molto interessante perché permette di confrontarci tutti per quanto riguarda la decisione fatidica di scendere in campo :) Anche io sto conoscendo tante persone attraverso il corrispettivo ontologico o gneosologico dei blog :) Alcune di queste persone sono diventati cari amici e credo non avrei avuto un altro modo per conoscerli, disseminati sul territorio nazionale…. :D

  3. bhe io  come te odio le catene stupide..ma questa mi pare  che non lo sia..infondo sono domande che spesso ci poniamo e chiediamo ad altri che come noi  fanno uso di questo spazio..
    proverò a rispondere io stessa nel mio blog a queste stesse domande chisà codsa ne verrà fuori
    ..lascio un commento ora  ..lo stesso che ho lasciato ad un ns comune amico oggi su lo scrivere e usare questo mezzo..
    molti credono che abbiano adosso  una corazza ,si sentono forti  sapendo di essere fragili
    in questa società
    fatta solo del puro "IO"
    chiedendo il NOI"….un buon inizio di settimana ..ROSSSissima

  4. Giamburrasca ? Forte !Lo prendo come un complimento.Bah, a bocce ferme andrebbe fatto un blog che raccoglie tutte queste risposte al meme…Auguri in anticipo per i due anni di blog.Ma… Donatella che si è messa a fare gli ASCII ???

  5. embe’…a Nando il link e a me no?
     

  6. …per la precisione,
    il primo invito è partito da me.
    ma forse avendo io scritto Rosanna, non ti sei riconosciuta?
     

  7. ahahahahahahah!!! e che mi vuoi dire, che non si ricorda di te???
    E’ IMPOSSIBILE NON RICORDARSI DI TE!! 😉
    eh lo so che mi conosce bene, ormai non ho più segreti per lui manco sul web! ma ti pare giusto? ma bò bò
    un abbraccio stritolosissimissimissimo!!!!
    sempre alla mia Ross dalla sua Ross…sempre
     
    ps: tieniti un giorno libero tra il 5 ed l’11 dicembre, poi ti chiamo e ti spiego perchè.. ho un mare di cose da dirti…

  8. Per trovare un ASCII ho dovuto "ravanare" nei meglio blog :-P
    Buona giornata!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...