Un anno fa

Un anno. Un anno fa scrivevo queste parole.
 
"Quante ore può durare una notte? Quante volte ci siamo scoperti a fare le ore piccole in compagnia ed avere l’impressione che il tempo voli? Credo che la percezione esatta di quanto sia lunga una notte non si riesca ad avere se non in condizioni particolari. Come quelle che ho vissuto nell’ultima settimana.  Una stanza bianca, moderna, asettica. Un letto e una persona che sembra dormire.
E tu che controlli un respiro, che cerchi un segno, uno qualunque, che possa fugare i tuoi dubbi. E aspetti. Guardi l’orologio. La mattina avevi guardato il calendario con terrore: quanta paura avevi dentro, ma non potevi confessarla a nessuno.
Fedele alla tua immagine, a quello che gli altri si aspettano da te, non potevi deluderli. 
C’è stato un momento in cui avresti voluto chiedere aiuto: hai preso il cellulare, hai fatto un numero e hai sentito una voce, ma non hai avuto il coraggio di chiedere:

"Come si fa a sconfiggere la paura?"

 
Non sei riuscita a dirlo, nemmeno a questa voce ‘amica’, non sai perchè, ma non sei riuscita a fare questa domanda. Però, terminata la conversazione, ti sei sentita più rilassata, e hai continuato a guardare quel respiro.
Le tre del mattino: l’ora critica è passata, lotta piccolo leone.Non mi fare scherzi, non lasciarmi sola. E’ spuntata l’alba finalmente: è una splendida giornata di sole. Ma sento ancora freddo. Voglio che tu veda milioni di albe cosi. Lotta per te, e un po’ anche per me.
Oggi è diverso: sei indifeso. Ma sei controllato.  Non sono con te ma sai che il pensiero c’è. Lotta come non hai mai fatto in vita tua. Abbiamo bisogno di te."
 
E’ già passato un anno e quello che è successo sembra un ricordo lontano. Ma rimane presente, soprattutto nelle piccole cose. Nell’apprezzare un sorriso o nella voglia di vivere a tutti i costi, con quell’ottimismo che deriva dal poter dire
‘ce l’ha fatta, nonostante tutto’
 
Questo fu il mio regalo di Natale lo scorso anno…
ed è uno di quei regali irripetibili nella vita, che dura nel tempo e che non dimenticherò mai …
 
 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

Advertisements

8 risposte a “Un anno fa

  1. questi sono i regali veri ..quelli che non si comprano con il denaro ma con l’amore ….ricordo quelle serate ….ma oggi invece della tristezza.. voglio…e ti regalo un sorriso un abbraccio grande e tanti baciotti e pizzicotti …..ps ( non so se tua sorella te l’ha detto    ma io lo penso   sei una sorellona o sorellina SPECIALE )

  2. infatti ha ragione Elisa….questi sono i regali che dobbiamo auguraci di trovare sotto l’albero…la serenità…la salute…l’amicizia..l’amore…e il poter dire sempre…"oggi te lo posso raccontare" ed esserci sempre:-))))
    un abbraccio immenso….

  3. Come si vince la paura? Anzitutto prendendone coscienza. Il coraggio non è assenza di paura, ma consapevolezza di sè e volontà di reagire.
    Quanto al Natale, è bello avere amiche speciali come te.Auguri affettuosi ed un forte abbraccio. 

  4. coerente sempre:-))))))))
     

  5. come già espresso su altro spazio windows live, natale può essere ogni giorno dell’anno, e personalmente i regali più veri li ricevo ogni giorno da persone molto vicine sia pure geograficamente all’opposto di dove mi trovo.
    e quest’anno più che mai sarò contento del natale e giorni a venire festivi per quello che darò (o spero di riuscire a dare), perchè tutto ambientato in una situazione paradossale che ha il suo aspetto sarcasticamente umoristico

  6. Che questo Natale sia più sereno di quello scorso… in fondo si può anche saltare la lezione una volta tanto 😉
    Ci vediamo fra po’!

  7. Sì sono i regali più belli in assoluto. In assoluto.Grazie per gli auguri di compleanno :)

  8. sei dello stesso anno del boss…55…
    chissà se sei anche tu puntiglisa come un sagittario!!
    ad ogni modo a propo di romanzo…le storie ke  tu hai proseguito sono sempre
    tra le mie preferite…
    peccato ke in un cas o hai messo la letterina F
    me ne vado fischiettando!
    prrrrrr

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...