Sogno

Qualcuno, ieri sera, scherzando, mi ha chiesto di raccontare uno dei miei sogni. Bella domanda… ne ho così tanti che non saprei proprio da dove iniziare!  Uno è sicuramente quello di essere sempre in movimento, naso all’aria, a girovagare per luoghi sconosciuti e no, ripercorrere con gli occhi piazze e strade già viste per vedere se, dopo tanto tempo, hanno cambiato sapore.
 
Ecco… questo è un posto che so resterà per sempre cristallizzato nella mia mente, che io lo percorra a piedi, tra le bancarelle dei bouquinistes, o col naso incollato alle vetrine dei chocolatiers di Boulevard Hausmann e de la Madeleine. Che ci sia il sole o la pioggia… Ritrovare il sapore del tempo semplice e lento, scandito da una pianola con la valse musette sul sagrato di Notre Dame, comprare i sacchetti di lavanda tutti colorati con i loro tessuti provenzali sul vecchio carretto, il convoglio del Métro sulla linea Pte Dauphine-Vincennes realizzato in legno decorato, la vecchina che ti vende caldarroste davanti all’Opéra, i ristorantini etnici del Quartier Latin, o la buvette che ti fa la crepe con marmellata di apricot…
 
Ho visto molti luoghi in vita mia (e spero di vederne molti altri…) capitali europee, paesi arabi come cattedrali nel deserto, o città stato del sud est asiatico con i loro grattacieli inframmezzati da giardini orientali, ma questa città per me è UNICA, e amo sempre citare il titolo di una canzone di Josephine Baker… ‘J’ai deux amours… mon pays et Paris’…
 

Photobucket

 
 
 
E il ricordo di Parigi si associa a quello di una canzone, frivola finchè vuoi… ma che mi accompagnava la prima volta che percorsi i viali davanti al Grand Palais
 
Je m’baladais sur l’avenue le cœur ouvert à l’inconnu
J’avais envie de dire bonjour à n’importe qui
N’importe qui et ce fut toi, je t’ai dit n’importe quoi
Il suffisait de te parler, pour t’apprivoiser

Aux Champs-Elysées, aux Champs-Elysées
Au soleil, sous la pluie, à midi ou à minuit
Il y a tout ce que vous voulez aux Champs-Elysées

Tu m’as dit "J’ai rendez-vous dans un sous-sol avec des fous
Qui vivent la guitare à la main, du soir au matin"
Alors je t’ai accompagnée, on a chanté, on a dansé
Et l’on n’a même pas pensé à s’embrasser

Aux Champs-Elysées, aux Champs-Elysées
Au soleil, sous la pluie, à midi ou à minuit
Il y a tout ce que vous voulez aux Champs-Elysées

Hier soir deux inconnus et ce matin sur l’avenue
Deux amoureux tout étourdis par la longue nuit
Et de l’Étoile à la Concorde, un orchestre à mille cordes
Tous les oiseaux du point du jour chantent l’amour

Aux Champs-Elysées, aux Champs-Elysées
Au soleil, sous la pluie, à midi ou à minuit
Il y a tout ce que vous voulez aux Champs-Elysées

(Aux Champs-Elysées  – Joe Dassin)

 

Ecco Vale, come vedi non è un sogno irrealizzabile… ma… il sogno è quello di  ripercorrere  la Rive Gauche sottobraccio a…  Animoticon

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

Annunci

13 risposte a “Sogno

  1. Sarkozy?
    Già impegnato, mi dispiace.

  2. @Mauro
    Già.. e per giunta appena ri-sposato… ma tanto non era il mio tipo ;-)))

  3. sotto braccio…..a……..un altro sogno …non impossibile da realizzarsi ……io te lo auguro con tutto il cuore baciotti e pizzicotti

  4.  sogni o desideri…basta solo che si realizzino..good w e

  5. sottobraccio a…??

  6. sottobraccio a…basta anche un caruggio…
    ciao e sogni d’oro

  7. Sto cercando la canzone, così potrò apprezzare appieno : )
    E pensare che non sono mai stato a Parigi, che vergogna.
    Grazie per gli auguri a MiM : ) anche se tra 10 miliardi di anni credo
    che questo pianeta non esisterà più e forse forse l’universo sarà molto
    diverso da come lo conosciamo oggi. I nostri atomi vagheranno chissà
    altrove o forse i nostri barioni, se qualche reazione termonucleare
    dovesse trasformarli. Il sole diventerà una gigante rossa, quindi non è
    molto improbabile.
    Per questioni più terra terra ed immediate, le impostazioni html del
    guestbook sono così perché una volta una demente che passò casualmente
    prese la fissazione di lasciare una foto (io cancellavo e lei tornava a
    rimetterla, tra l’altro senza dire mai chi fosse e cosa volesse) col
    suo indirizzo di blog, foto non solo equivoca, ma anche brutta. Da
    allora, siccome la responsabilità del guestbook è sempre del gestore
    del blog, cambiai le impostazioni e lasciai solo il testo con le mie
    specifiche di formattazione. Per la serie la mamma dei cretini è sempre
    incinta, e a causa sua nessuno può lasciare nulla, neppure torte di
    compleanno per MiM stesso… : ) Grazie comunque per il pensiero, la
    metterò nel post ; )

  8. E brava la nostra Ross.
    Concordo con te.
    Ma …. che è sta storia di Sar così non eri innamorata di me ?
    Così mi si spezza il cuore. Ed allora Parigi è perfetta.
    Fortunatamente.
    Ma adesso che ci penso, è quasi un anno che non vado …. per la miseria devo provvedere.
    Vedi sei una risorsa ! lo dico sempre.
    Baciotti.
    Fabrizio.

  9. allora vediamo… che io sappia ti ci vorrebbero almeno quattro braccia come la dea Kalì…ahahah

  10. Sottobraccio a….. non é irrealizzabile 😉
    E come dice Margherita, nel frattempo anche un carrugio é ok.
    L’importante é partire, andare, ma soprattutto essere con…
    Baciottero!
     

  11. @Fabrizio
    Ma certo che … ero innamorata di te!!
    Quando si parte??
     
    @Marilù
    Come sarebbe a dire… la dea Kali?? mmmh…

  12. Mai stata a Parigi… non so perché, ma al momento non mi incuriosisce, anche se prima o poi per sfizio un giro andrò a farcelo da quelle parti… della lista di città visitate da te, mi interesserebbe vedere le città in mezzo al deserto.
    Poi l’importante non è il luogo, ma la persona che ti porge il braccio :-)

  13. Rosss……..non cio’ capito nà mazza….ma credo sia bellissimaaaa….ahahahhahahahaha…..capirai per una come me che parla male anche l’italiano pensa il francese!!!!!!!un bacione ….e certo che torno!!!!!!!Viola

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...