A volte gli anni non contano…

Strana riflessione. Non sono avezza a contarmi gli anni (so persino troppo bene quanti sono) ma devo dire che, sinceramente, aver passato la famosa ‘linea d’ombra’, non mi ha mai turbato. Al contrario, ho sempre cercato di mediare tra le mie ‘voglie’ e ciò che le convenzioni ritengono ‘adatto’ per una persona della mia età, mediazione che a volte, confesso, non mi riesce molto bene.
Ma ieri sera, come fulminata sulla strada di Damasco pensavo proprio questo.
A volte gli anni non contano.
L’occasione era troppo ghiotta per non afferrarla al volo: un concerto offerto dall’ANPI dell’Ansaldo di Genova, tenuto nella cornice del nuovo Palace all’interno del Centro dei Divertimenti. Il Centro (che comprende un UCI CINEMAS 14 sale, un centro commerciale e il Palace) è stato voluto a forza dal Comune nella delegazione più produttiva del recente passato industriale del tessuto urbano genovese, zona  deturpata dal punto di vista ambientale ed archittettonico, e poi totalmente dimenticata quando le sue aziende sono state dismesse. E’ la zona della Fiumara, ponte a mare sul Polcevera, già sede di aziende che hanno dato lustro all’Italia tutta, basti pensare ad Ansaldo e la sua produzione di locomotori (prima che la palma passasse alla Breda di Venezia), di cui un vecchio esemplare campeggia nei giardini pubblici.

 

Nell’ambito delle celebrazioni per il 25 APRILE, e anticipato per poter rendere omaggio al Capo dello Stato in visita oggi a Genova, si è svolta ieri pomeriggio a partire dalle 18,30 una grande festa con vari gruppi musicali, con interventi di alcuni rappresentanti pubblici, e poi, alle 21.30 è iniziata la performance di un gruppo musicale che ha attraversato il panorama musicale degli ultimi 45 anni, ed ancora sulla breccia: i Nomadi.
Posti in piedi nel parterre o a sedere in galleria. Gente di tutte le età. Il Sindaco, senza alcun codazzo di persone (e che solo per questo gesto si è meritata una mia stretta di mano),  che si aggirava curiosa nel corridoio che porta al parterre osservando le foto con cui l’ANPI aveva tapezzato le pareti, che ripercorrevano non solo la Resistenza a Genova, ma anche i prodigi tecnici realizzati dalle nostre industrie oltre 60 anni fa.
Poi è iniziata la musica. Sei matti, sei persone che sul palco si divertivano a suonare, sei persone che hanno interpretato canzoni storiche del loro repertorio. E tutti cantavano. Ho visto ragazzini intonare ‘Dio è morto’ e ‘Canzone di un bambino nel vento’, come se fossero canzoni di oggi.
Ed io pensavo di aver avuto la fortuna di cantarle oltre 40 anni fa, al loro esordio, e quanto fossero attuali ancora oggi. Il mio entusiasmo invece, ad onta degli anni,  non era cambiato.
E i miei anni non c’erano più…
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

9 risposte a “A volte gli anni non contano…

  1. ma c’era la musica!
    buongiorno ragazzaxxx

  2. Anche a me capita !
     
    Allora siamo in due (almeno due).

  3. Ci sono cose (e persone) che non invecchiano mai…

  4. anche per me la bella stagione è sempre e solo mare,m ogni tanto un sacrificio per la prole ci sta:-)
    ti aspetto…
     
    p.s….abbiamo trascorso comunque una bella giornata …io all’aria aperta e tu tra le nuvole…ihihihih
    bacio

  5. a chi  lo dici…noi siamo come le canzoni che non muoiono… eterne!!!

  6. La musica e le canzoni che sono state autentiche bandiere per generazioni di giovani ora adulti sono un vero simbolo indipendentemente da come la si pensi. De Andrè, Battisti (che personalmente ho sempre amato più di tutti) … i Nomadi, certo, Guccini … La Nazione è cresciuta grazie anche a queste persone.
    Ieri, è stata una giornata così così … Non avevo molta voglia di fare del bene alla fine mi sono regalato "Frankestein junior". Ebbene si, lo confesso … via da uffici, laboratori ed altro: ho guadagnato una giornata di "respiro". Imperfetta comunque e sempre.

  7. il mio stupido cane

    Ciao Ross,
    io ho avuto la fortuna di sentirli con Guccini pochi anni fa…
    E perchè non si dica che fanno solo certa musica,
    si sono sbizzarriti in un be bop a lula che manco Jerry Lee!!!!
    Non sapevo tu cantassi a quattro anni…Hihihi…

  8. avevo sentito di questo concerto a Genova…..
    hai fatto bene ad andare!

  9. musica è libertà…
    è la musica stessa ke fa sparire gli anni…i pensieri…
    è la musica ke abraccia ogni età senza distinguere nessuno…
    un abbraccio grande ross!!!! e un baciuzzo!!!!
    cmq tu sei la ragazza + in gamba ke conosca!!!! almeno via web!!!! la giovinezza a mio avviso nn viene meno cn l’età….
    ciau NICA.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...