Succede che

Succede che quando vuoi partire per staccare la spina, non riesci poi a farlo del tutto
Succede che in quella valigia che è la tua mente tutto parta insieme a te

Succede che accadono piccoli fatti, senza importanza, che sembrano uragani dirompenti e laceranti

Succede che ti interroghi e non trovi una risposta logica

Succede che odi il tuo ‘non sapere’
Succede che la tua prima reazione è una rabbia furiosa che trattieni a stento
Succede che sai cosa vorresti fare ed hai le mani legate, non puoi farlo
Succede che stai sveglia per due notti ‘frugando dentro alle tue miserie’ e perdi la voglia ‘di costruire su macerie’
Succede che la tua mente ripercorre tutte le tappe: voci, sorrisi, confidenze, abbracci
Succede che ti fai da sola domande a cui non sai dare risposta
Succede che arrivi sempre da sola alla conclusione
Succede che ora sai per certo che una corda si è spezzata dentro

 
Ed hai paura
Paura di non saper più lanciare una corda nuova.
A nessuno.
 
L’incertezza di una rottura può far impazzire. La fine di un sentimento è dolorosa quanto la perdita di una persona cara.
(Pedro Almodovar)

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons
Annunci

11 risposte a “Succede che

  1. Tempo fa anche io usai la foto di una corda sul punto di spezzarsi per descrivere una situazione logorante… Dopo quella, c’è stata una svolta e spero che anche per te sia così!
    Un abbraccio

  2. io ti abbraccio soltanto….-

  3. Ora ho capito che succede.La foto del riso alla messicana mi aveva rapito, e non avevo compreso il resto.Effetti collaterali della dieta ;)Un bacio.

  4. ..e tiraaa!

  5. Claudio Guiduccio

    Se si spezza la corda, non perdere il filo !

  6.  è un bene che si spezzi la corda con la quale ci stavamo impiccando

  7. "La fine di un sentimento è dolorosa quanto la perdita di una persona cara."
    a chi lo dici!
    facciamoci coraggio

  8. la corda spezzata che non si riannoda è un topos a cui tutti noi siamo ricorsi qualche volta nella vita,
    bisogna farsene una ragione…..

  9. Eh No !
    Adesso che hai lanciato il sasso non puoi nascondere la mano.
    Il mondo (cioè io) vuole sapere se anche per te esiste una "Telecapri" qualsiasi !
    😉

  10. Bellissima la tua musica.
    Marilù, ha preceduto il mio commento, sottoscrivo.
    Bellissima la tua misica.
    Non c’è che da ricrearsi nuove priorità.
    Bellissima la tua misica.
    Noi al centro del mondo ci stiamo bene.
    La centralità, ci rende gioiosi, la musica godibile, e la vita vera.
    Sei una donna fortunata Ross.
    Sei la Signora dei Sogni.
    Bellissima la tua musica
    Un bacio.
    Fabrizio

  11. Salve! E’ vero, la fine di un sentimento è dolorosa quanto la perdita di una persona cara, perchè sempre un lutto è, che va lentamente elaborato e, sovente, il tempo che ci rimane, non è sufficiente.
    Gentile Signora dei sogni, lei è una grande (come direbbe mia figlia), per cui
    afferri, senza paura, le corde che a lei vengono lanciate, rischi ancora…altrimenti che senso avrebbe?!?!?!
    Spesso leggendo i suoi  interventi  mi vedo come in uno specchio e……..
    Un affettuoso abbraccio.
     
     
    Linapersempre  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...