Interpretazioni

La lingua italiana – ed è un dato di fatto – è, al pari con le altre lingue neolatine, una delle più difficili. Ciò grazie alla sua sintassi complessa, alle molte irregolarità ed eccezioni, nonché alla commistione di vocaboli la cui etimologia ha origini greche e germaniche. E non parliamo poi dei ‘nuovi’ vocaboli derivati dal linguaggio informatico e non e di origine inglese…
A parte gli studiosi di professione, è allo stesso tempo vero  che coloro che, come me, svolgono un’attività prevalentemente tecnica, utilizzano al contrario un numero abbastanza limitato di vocaboli, pur se specifici del proprio settore, e tendono alla semplificazione della struttura dei periodi. Purtroppo questi sono i ‘danni collaterali’ derivati dall’uso et abuso di manuali tecnici, molto spesso semplici traduzioni letterali dall’inglese, e snaturati dalla logica di un discorso. E’ quindi normale che, pur avendo nella propria banca dati una miriade di vocaboli, di alcuni si perdano i significati alternativi. Useremo quindi sempre un determinato aggettivo o sostantivo per indicare una qualità o un oggetto, ma non il suo sinonimo. Oppure limiteremo il suo stesso significato a ciò che noi intendiamo affermare, non tenendo conto delle altre sfumature.
Sono quindi rimasta stupita quando ieri mattina alla radio ho sentito la pubblicità di una festa che si terrà nei giorni 30-31 maggio e 1° giugno a Final Borgo: la FESTA DELL’INQUIETUDINE.

Arrivata in ufficio, ho interpellato il mio fac-totum personale (mr. Google) ed ecco che mi appare un sito dedicato. Non solo esiste la FESTA DELL’INQUIETUDINE, ma c’è anche il Circolo degli Inquieti.
Curiosa come sempre ho spulciato tra le righe e, con mia grande sorpresa, ho letto avidamente ed ho scoperto come sia stato rivalutato questo sostantivo.
Almeno per me, inquietudine è un sostantivo che identifica un malessere emotivo, legato a sensazioni di disagio, di preoccupazione, di ansia (e di questo per fortuna il dizionario mi dà credito): per i creatori di questa festa, l’inquietudine, pari all’irrequietezza, è quella molla che spinge ad andare oltre, a confrontarsi, ad evincere e sviscerare problemi. E’ una sensazione che fa reagire positivamente.
E allora …. W L’INQUIETUDINE!!!
 

PS. E se domenica non dovessi essere al mare… penso che farò un salto a Final Borgo, anche per ammirare e fotografare un altro pezzo di Liguria… (per gli storici, troverete nei vari link del sito anche le vicissitudini dell’antico marchesato dei Del Carretto, passato poi sotto la corona spagnola, ed infine, acquistato dalla Repubblica di Genova)

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

17 risposte a “Interpretazioni

  1. Questa notizia mi ha inquietato…

  2. Io sono inquieta… ma nel significato attribuito alla parola dal circolo 😉
     

  3. Cara Ross,
    mi ritrovo nel significato che è stato attribuito dai sodali del Circolo degli inquieti. Se ti può consolare, ho molti amici e conoscenti in un altro club assai amato dalla mie parti: "il club degli ignoranti". Buffo vero? Non mi sono iscritto, nonostante l’invito, (chi meglio di me raffigura la netta percezione dell’ignoranza) perché è necessario molto tempo che ora proprio non ho: è un club di persone che fanno beneficienza donando tempo e le minori ignoranze che ciascuno porta come miserevole dote.
    Se ci vai ti saremo tutti assai grati se ci racconterai com’è andata! Baci. T.

  4. e io inceve "icueto"…dal siculo incuitare..disturbare….e stamattina sono pure inquieta…(sto andando dal dentista)…bacio.

  5. Ciao!! innanzitutto grazie per gli auguri ma soprattutto grazie per avermi rassicurata … ho 3 anni di tempo per prepararmi con cura "all’inizio"!!! 😉
    Inquietudine e irrequietezza … uhmmmm … due termini che mi sono familiari!! :)
    Un tempo quando mi sentivo "inquieta" … cambiavo taglio e colore dei capelli … ora … entro in profumeria!! ehhhh … con l’età si cambia!!! (diciamo così … in realtà una matita per gli occhi costa molto meno di una testa nuova!!) …

  6. toccando con mano la cosa posso dire che l’inquietudine passa attraverso queste due fasi.
    si va da quella descritta dal dizionario e poi, non accettando la situazione, scatta la scintilla che ti dice: così non va, è necessario trovare la soluzione!

  7. il mio stupido cane

    Mhhhh…E allora che sarò io?
    Inquieto o irrequieto?
    Ci fosse stato Gasmann…Hihihihihi…
    Fermate il mondo!!!!Voglio scendere!!!!
    Ciao Ross!!!!

  8. Mi hai fatto riflettere, cara Signora dei Sogni…….mi hai fatto proprio riflettere.
     
    Io sono inquieto ? No, non direi. Preferirei essere definito originale, non convenzionale. Devo ammettere che amo cercare di stupire. Se però inquieto vuol dire sempre in movimento, interessato di tutto, curioso di mille cose, questo. In questo senso potrei venirci anch’io alla festa degli inquieti.

  9. mi sa ke faccio parte ankio degli inqueti ross… ma ke fa…posso venire con te alla festa???? sn solo poki kilometri….. bacini….sxo davvero un giorno di venire a trovarti!!! bacini… Nica

  10. chi vuol esser inquieto sia …dl doman non v’è pacatezza…..
     
    d’accordo con il tuo  Wiva!!!

  11. inquieto è colui che non riesce a star fermo nello stesso luogo per lungo tempoinquieto è chi viaggia sempre con la mente,chi non mette i pensieri su stop…inquieto è colui che ha l’animo ribelle è chi combatte e lotta per ciò che non gli sta bene…inquieto è chi si fa in mille per trovar la soluzione ad un grattacapo, per trovar la giusta risposta a quella domanda assurda…inquieta sei tu,no!?Baci Ross**

  12. Non credo che ci sia bisogno dell’inquietudine x spingersi ad …andare oltre.
    Meglio la NON inquietudine; credo che a mente (…e corpo) sereno si riesca a superare + facilmente i propri problemi. E a confrontarsi + facilmente senza trasmettere la propria inquietudine….

  13. Inquietudine come bisogno del divino di pascaliana memoria… o come per Locke, modo instabile di abitare il mondo… in ogni caso, sete d’infinito…

  14. Io prima ero molto inquieto, ora forse sono un po’ più calmo…. l’età ?
     
    PS: ho messo l’aiutino per il quiz, su…

  15. DOPPIO CLAP CLAP CLAP !!!

  16. buongiorno signora dei songi…
    anch’io mi sento inquieta…forse troppo spesso…
    un saluto

  17. Stasera viaggio nelle sfere celesti… il trasloco parziale consisteva proprio in questo.
    A tanto porta, l’inquietudine…
    …dopo un po’ soffia il vento, e me ne devo andare, se non proprio nella realtà, almeno via WEB, attraverso i cavi telefonici, per un po’.
    E rido…
    …l’inquietudine può anche condurre all’espressione artistica.
    Nessun genio è mai stato persona tranquilla e posata.
    Aspettando di diventare un genio, visto che inquieta e sregolata lo sono già, ti lascio un saluto.
    Mi riconoscerai, altrochè ;))
    Buona serata…

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...