Perchè l’amore è cieco?

Ci sono detti che, anche chi non ama in genere parlare per frasi fatte, fanno ormai parte del nostro uso quotidiano. Tempo fa, qualcuno mi sfidò a trovare le origini di alcuni di essi, quali ‘prendere in castagna’, cadere a fagiolo, ecc.
E oggi.. navigando navigando ho scoperto questo raccontino. E’ una spiegazione un po’ tirata per le orecchie… ma carina Sorriso!
 
 
Follia decise di invitare i suoi amici a prendere un caffè da lei. Dopo il caffè, la Follia propose: ‘Si gioca a nascondino?’.  ‘Nascondino? Che cos’è?’ – domandò la Curiosità.  ‘Nascondino è un gioco. Io conto fino a cento e voi vi nascondete.  Quando avrò terminato di contare, cercherò e il primo che troverò  sarà il prossimo a contare’. Accettarono tutti ad eccezione della Paura e della Pigrizia.
‘1,2,3… – la Follia cominciò a contare.  La Fretta si nascose per prima, dove le capitò.  La Timidezza, timida come sempre, si nascose in un gruppo d’alberi.  La Gioia corse in mezzo al giardino.  La Tristezza cominciò a piangere, perché non trovava un angolo  adatto per nascondersi.
L’ Invidia si unì al Trionfo e si nascose accanto a lui dietro un sasso. La Follia continuava a contare mentre i suoi amici si nascondevano.  La Disperazione era disperata vedendo che la Follia era già a novantanove.  ‘CENTO! – gridò la Follia – Comincerò a cercare.’
La prima ad essere trovata fu la Curiosità, poiché non aveva potuto  impedirsi di uscire per vedere chi sarebbe stato il primo ad essere  scoperto.  Guardando da una parte, la Follia vide il Dubbio sopra un recinto che non  sapeva da  quale lato si sarebbe meglio nascosto. E così di seguito scoprì la Gioia, la Tristezza, la Timidezza.
Quando tutti erano riuniti, la Curiosità domandò:  ‘Dov’è l’Amore?’. Nessuno l’aveva visto.  La Follia cominciò a cercarlo.  Cercò in cima ad una montagna, nei fiumi sotto le rocce.  Ma non trovò l’Amore. Cercando da tutte le parti, la Follia vide un rosaio, prese un  pezzo di legno e cominciò cercare tra i rami, allorché ad un tratto sentì un  grido.
Era l’Amore, che gridava perché una spina gli aveva forato un occhio.  La Follia non sapeva che cosa fare.  Si scusò, implorò l’Amore per avere il suo perdono e arrivò  fino a promettergli di seguirlo per sempre.  L’Amore accettò le scuse.
 

Ed ancora oggi, l’ Amore è cieco e la Follia lo accompagna sempre…

 

Advertisements

9 risposte a “Perchè l’amore è cieco?

  1. carina, veramente molto carina …
    non c’è Amore … senza un pizzico di Follia …
    o forse sarebbe più giusto dire che non c’è Passione … senza la Follia!! 😉
    baci, baci!
     

  2. L’amore più che cieco lo direi non razionalizzabile. Il perchè una persona ci attira, ci piace, si fa desiderare, è qualcosa che ha a che vedere con le dimensioni più profonde ed insondabili del nostro essere ed è quindi spesso impossibile risalire al "perchè" o perlomeno ad un perchè compiuto, completo.
     
    Sono d’accordo invece sul fatto che l’amore sia cieco, nel senso che non vuole e non può accettare che la persona amata rappresenti un "desiderio impossibile" o peggio una prospettiva di coppia possibile ma probabilmente rovinosa, infelice.
     
    Nessuno può dire perchè le caratteristiche fisiche e sopratutto interiori di una persona ci fanno innamorare e nessuno, trovata quella persona, riesce ad ammettere che sia meglio lasciar stare.
     
    Mia suocera, quando aveva 68 anni, mi confidò che ogni volta che vedeva il marito lo trovava bello, anche se era oggettivamente grasso e vecchio.
     
    Anch’io spesso mi scopro stupito e attratto dalla presenza di mia moglie, nonostante 29 anni passati insieme, ma non sempre posso dirlo, perchè rischio di essere definito da lei "melenzo" o "appiccicoso".
     
    Forse mi ci voleva proprio una moglie un po’ schiva, perchè io sono troppo empatico e diretto. Lei invece credo mi ami proprio per queste mie esagerazioni.
     
    Per questo litighiamo sempre…..non è logico secondo la logica….ma logico secondo l’amore.
     
    (Non pensare che io sia affettivamente perfetto…….sono solo esageratamente ottimista…)

  3. Ciao Lady. Il tuo post è verosimile, ma perché l’hai scelto, fra i tanti?Perchè coltivi, dentro di te, l’animo di una fanciulla.

  4. non c’è follia senza un pizzico di amore…ahahhahaha

  5. Direi che nell’innamoramento ci sono solo cecita’ e follia…poi vengono raggiunte dai progetti e conretezza..si razionalizzano!

  6. …amore …follia…….a volte mi vien da pensare ke hanno lo stesso significato….in effetti….amare è folle! mi piace essere folle x amore….
    ross…bacini….qnd torni a trovarmi?
    ciau Nica.

  7. ciao mia cara!…moolto istruttiva…e convincente!!..ahhhhh…l’amore ….quale intrepida dolce…orrenda follia..
    :-)))..per questo preferisco l’amicizia…io sono gia’matta ogni d’i…pensa un po’quando mi innamoro…stai bene!!

  8. questa la metto fra le storielle da raccontare al mi bimbo quand’è più gande….molto bella

  9. davvero carina!
    mi viene in mente quella canzone di nino manfredi nel film " per grazia ricevuta " – me pizzica, me mozzica, e lasciala pizzicà, son pizzichi d’amore, bella non fanno male…
    forse non fanno male, forse…

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...