Chiudere il mondo fuori

Quante volte ce lo siamo ripetuti? un’infinità. Chiudere il mondo fuori è in fondo il sogno di tutti. Qualcuno a volte ci riesce, ma solo per poco. Giornate di lavoro frenetiche, giornate di politica convulsa e raffazzonata (e definirla ‘politica’ è un vero e proprio eufemismo), giornate di pioggia con il traffico caotico che credo solo a Genova si possa incontrare, nervosismo a fior di pelle. Sono tutte ottime ragioni per entrare in casa, dare una doppia mandata alla porta e tirare un sospiro di sollievo. Oppure no. A volte basta anche solo uscire di casa, uscire con la mente libera e affollata al tempo stesso da un unico pensiero:

OGGI NON VOGLIO PENSARE!

E allora accade di prendere l’auto e andare in campagna. Basta percorrere pochi kilometri ed ecco apparire l’appennino con quella vegetazione rada, tipica dell’autunno, insieme a colori che vorrebbero assomigliare a quelli del  sole, che da un mese è già più basso sull’orizzonte: verde pallido, giallo, arancio, ocra, che si mescolano al rosso degli aceri. E’ una specie di respiro. Una gita tra le colline di tufo preappenniniche, uno sguardo a castelli diroccati, dimenticati dal FAI e dalle Comunità montane, che a dispetto di tutto, restano lì, con le loro torri che anticamente svettavano da valle a valle.  Un’ultima salita in collina ed ecco apparire una casa, ristrutturata ma in perfetto equilibrio con questa natura, con i suoi mattoni rossi a vista, circondata da platani, fichi, cipressi, melograni e vigne.

IMG_0209

 

Il sole riscalda la giornata domenicale, come il sorriso del padrone di casa. Con lui ci sono nuovi amici. Rapide le presentazioni e poi ad ognuno il suo compito: chi ravviva il fuoco del camino, chi apparecchia la tavola, chi prepara delizie da antipasto, chi traffica tra pentole e zuppiere cinesi. Tutti con la sola voglia di esserci e di mettere uno stop ai propri pensieri.

Almeno per oggi…

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

Advertisements

7 risposte a “Chiudere il mondo fuori

  1. Vedi, basta cosi’ "poco"… Una domenica cosi’ permette di sopportare meglio la settimana successiva, e la settimana si sopporta meglio se si ha la speranza che arrivi una domenica cosi’…
     
    Un abbraccio!

  2. Il mio "trucco" personale per evitare di arrivare al limite della pentola a pressione, è chiudere il mondo fuori per un paio d’ore tutti i giorni. Basta "poco" (come dice il buon Federico) per ricaricare le batterie di volta in volta. Certo, il sapore di una giornata come quella descritta da te è sicuramente diverso, ma purtroppo tutti i giorni non si può :-)

  3. magari fosse facile…oggi ho chiuso a doppia mandata…anche se la giornata è appena iniziata…!!!!!
    magari in campagna ci andrò nel we:-)))
     
     

  4. ognuno ha il suo personale modo di "ricaricare le batterie" … e quello di prendersi una giornata intera è un ottimo metodo!! purtroppo non sempre si può e quindi, come Donatella, anch’io cerco di ritagliare ogni giorno (vabbè, diciamo ogni due o tre giorni) un’oretta per me … anche stare seduta sul divano con la gatta accanto … a fare le parole crociate può rilassare la mente e predisporre al buonumore … :)

  5. brava Ross quiete e buona compagnia …eccome ti ricarica …..ciao bacitti e pizzicotti

  6. e sono questi momenti che ti ricaricano e ti fanno ripartire..più forte che mai

  7. E sì! I pensieri quotidiani e quelli che si trascinano negli anni ogni tanto bisogna cercare di "bloccarli".
    Spegnere l’interruttore non è sempre facile, però leggere un post così ben scritto indubbiamente aiuta.
    Ho vissuto a Genova da quando son nata sino al 1980, quando mi sono sposata e trasferita a Savona, perciò mando un ringraziamento a te e un saluto alla "mia" Genova.
    Ciao, a presto.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...