Crisi è

Tanti potrebbero essere i sintomi della crisi economica che ci toccano personalmente e che ci siamo abituati a riconoscer anche nei semplici gesti quotidiani.
 
  • Notare la signora al supermercato, avvolta nella sua pelliccia di visone demodé, che inforca gli occhiali per leggere bene i prezzi dei prodotti…
 
  • Impiegati e dirigenti, con 24ore o portatile al seguito, chiedere sulla fermata ‘scusi passa di qui il 3?’ e vagare poi sul bus con il biglietto in mano, bene in vista, non sapendo che va obliterato, come non lo avessero mai preso prima in vita loro…
 
  • Vedere i centri commerciali affollati solo da giovanissimi che, abbandonati sulle panchine nelle aree di riposo, passano le giornate al chiuso e al caldo, a volte col naso incollato alle vetrine, ed a mani vuote, senza aver acquistato neppure un videogioco per la playstation 3…
 
  • Ricevere le newsletter dei siti che promuovono le manifestazioni locali, che, cinque giorni prima dell’evento, ti ri-offrono spettacoli di teatro o concerti col 50% di sconto…
 
  • Constatare che, contrariamente a quanto accadeva tutti gli anni, in azienda non arrivano più nè agende nè calendari, neppure quelli da tavolo, e che l’unico che hai avuto l’onore di ricevere ti è arrivato per posta dalla Malaysia, con tanto di biglietto di Season’s greetings personalizzato e firmato a mano!!!
 

Perfetto! così ora so benissimo le date del Capodanno cinese
e della nascita del profeta Mohammad!
 

Qualcuno però mi dice quando sarà Pasqua Sorriso???

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

 

9 risposte a “Crisi è

  1. Il dodici aprile… aggiungi a mano… E già che ci sei segna anche il quindici, che è il mio compleanno!:-)

  2. Grazieeeeeeeeeee! soprattutto per la seconda informazione :-)

  3. Ci sono segnali di crisi anche più invisibili ma più profondi. Però è vero, anche noi abbiamo notato quest’anno che non ci hanno sommerso di agende e calendari :-)

  4. buongiornooooooooooooooooooooooooooooooo;.)))veramente sono anni che le ditte hanno smesso di gettare soldi dalla finestra per i regali di fine anno….vedi agende/calendari/posaceneri….forse ancora l’unico che te lo fa è il supermercato !!!!Dimmi un pò…dovìè che te ne vai a Pasqua? troppo interessata mi sembri….^^

  5. un amico ieri mi ha confermato che su al nord chiudono le aziende a raffica…e mi ha chiesto come va in maremma….beh ho risposto la semplice verità , da noi non aprono aziende da 20 anni ed il problema non c’è; si campa solo di turismo….

  6. la crisi c’è, è indubbio che arrivare alla fine del mese è sempre più faticoso … il "campanello di allarme romano" è il GRA … tra il 20 ed il 27 del mese è più scorrevole … (una media di 25 minuti per fare 18 km in questa settimana … contro i circa 120 minuti di quella scorsa) …

  7. c’e’ e si sente …..nella mia zona si vendevano barche auto abbigliamento case ora e’ un mortorio generale il nostro lungomare e il lungo tevere era un vanto per i migliori ristoranti del litorale sono sempre vuotiche vuol dire!!! …..non c’e piu’ una lira ops un euro..

  8. crisi è anche avere il marito cassintegrato con il muso fino alle ginocchia aggirarsi nervosamente per casa, passare da una finestra all’altra e sbuffare perchè piove senza soste

  9. come siamo combinati male! molto spesso considero me stessa davvero fortunata per avere la possibilità di portare a casa ogni mese uno stipendio!il guaio è che non sono per niente ottimista…

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...