Calma apparente

Quando la tempesta si calma, anche se solo per poco, in attesa del prossimo scroscio di pioggia o del turbinio del vento, sembra che tutto si fermi, e poi riprenda a scorrere, più lentamente. Gli alberi smettono di tremare, le onde arrivano calme a riva, dalla terra sale il calore che riscalda, il silenzio è dapprima padrone della scena e lascia pian piano il posto ai rumori naturali. Passi. Voci di sottofondo. Cinguettio di uccelli sui rami, che escono timidamente dal nido dopo la grande paura. Ma è una calma apparente. La mente elabora, silenziosa, a velocità vorticosa, gli occhi spaziano l’orizzonte inviando stimoli alle sinapsi per memorizzare colori e lo stato delle cose, per fotografare con la mente e ricordare. Ed in una frazione di nanosecondo, nasce il pensiero.

 

E’ giusto affannarsi se tutto in un attimo può essere cancellato, modificato, a volte distrutto?

È razionale ambire, desiderare cose o persone, se tutto poi non resta immutato ma si trasforma?

È logico soffrire per qualcosa che già domani sarà differente?

 

Scuoti il capo, sai che la riposta sarebbe no. Ma tu non puoi essere diversa. Cerchi di dimenticare l’ieri e, come una vedetta sulla tolda, con il tuo cannocchiale, guardare l’orizzonte lontano, per programmare il domani. E allo stesso tempo non vedi l’oggi, che ti scorre tra le dita come l’acqua di una sorgente.

Perché la parola ‘domani’ ha così fascino sull’uomo?

Perché non si hanno le stesse sensazioni pensando all’oggi?

 

Domande e risposte inutili.

Ti siedi e aspetti la nuova tempesta.

Non sarà oggi o domani, ma sai che arriverà…

 

 

 

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

28 risposte a “Calma apparente

  1. non arrovellarti le sinaspsi…forse bisognerebbe imparare l’arte dell’ "accettare" quel che è..

  2. un certo "anthony de mello" ha scritto come sottotitolo al suo libro "messaggio per un’aquila che si crede un pollo", che "la Vita è quella cosa che ci accade mentre siamo impegnati a fare altri progetti" … non mi sento un "pollo" (semmai una gallina per fare buon brodo) … ma sono altrettanto sicura di non essere nemmeno una "aquila" … siamo tutti bravi nella teoria … è la pratica quella che ci frega!!! :))però, siccome non ci è dato di sapere "come" e "quando" (e soprattutto "se") arriverà la tempesta, approfitterei del momentaneo sole per prendere un pò di tintarella … così, tanto per ingannare l’attesa …😉

  3. Io due giorni fa ho mandato a "quel paese"….. Ti dirò…. mentre lo facevo mi mettere a ridere come una scema…. perché capivo che comunque era una battaglia persa in partenza, perché quella persona non mi avrebbe dato la soddisfazione di arrabbiarsi e di rimanerci male… e questo però rischiava di far montare a dismisura la mia insofferezza….e quella personcina tanto stupida non è ….da rischiare questo.Io, impulsiva di natura e poco razionale…. devo contare fino a dieci prima di aprire bocca. Ed è strano questo, perchè sono principalmente una donna riflessiva.Quando penso, ecco, finalmente l’ho detto, la mia calma apparente è andata a farsi benedire, posso girare pagina senza piangermi troppo addosso….. alla fine scopro che non me ne frega nulla del sole che mi fa l’occhiolino e mi dice…. domani è meglio di oggi.. e meglio di ieri…..No, io mi siedo, smonto le mie domande e risposte inutili…. e aspetto.Un abbraccio…..P.S. pomeriggio dallo psicologo?…. prenoto io o prenoti tu?

  4. @Fabsai bene che le attività ‘passive’ non fanno per me…@LillaIncuriosita, sono andata a leggere di questo Anthony de Mello. Sai che ti dico? non sono nemmeno io un aquila. ma di sicuro nemmeno un pollo o gallina che dir si voglia. Semmai cerco di approfittare dell’uovo oggi… se ci riesco :PPP@PaolaPsicologo? no grazie. Faccio da me. Non ho bisogno di qualcuno che mi confonda le idee, ci penso già da sola. Eppoi…. mi piace essere in fondo complicata :-)

  5. come hai detto tu, cerchiamo di accontentarci dell’uovo momentaneo. ( chi vuol esser lieto sia, di doman non v’è certezza )

  6. bravissima!! io adoro le uova!!! e ti dirò, per la serie "se arriva la tempesta mi deve trovare in forze" … io mi "sparerei" due uova ad occhio di bue con tanta mozzarella sopra e due belle fette di pane casareccio da inzupparci dentro!!! … ;)))

  7. deduco che lilla non teme il colesterolo . Ross non parlo mai di passività . Ma quando si analizzano le cose e gli eventi in alcuni casi quando non esiste possibilità di cambiare nulla . .

  8. E’ in quello che hai detto il peccato originale, no?L’aver mangiato il frutto dell’albero della conoscenza, il saper distinguere il bene dal male cos’altro è, se non l’immaginare, il proiettare nel futuro? L’aver perso la natura semplice dello stato animale, per il quale il bene e il male sono semplici e immediati, ed aver acquisito quello umano, per cui sono complessi e condizionati.Insomma. Se sei così la colpa è del serpente. Sallo.

  9. @robertoGià… e io che ho sempre creduto si fosse trattato di aver semplicemente disobbedito ad un ordine… certo che però ‘qualcuno’ è stato proprio vendicativo :-)La mela comunque era buona… ma il Serpente un po’ troppo viscido e lezioso… insomma assomigliava molto a Vespa o a Fede :PPP

  10. si però poi ci facciamo le borsette e i portafogli e anche gli stivali così impara

  11. Credo nella vita esistano traguardi, mete ed orizzonti e vanno vissuti tutti e tre perchè ci sono, inutile negarlo.I traguardi sono ciò che raggiungiamo, giorno per giorno, le piccole soddisfazioni.Le mete sono ciò che vorremmo essere ma non riusciamo ad essere appieno.Gli orizzonti sono ciò che c’è in fondo alla strada e che si allontana e modifica ad ogni passo. Sono quello che non raggiungeremo mai e che forse solo alla fine scopriremo, conosceremo e capiremo appieno. Ma è ciò che dà valore allanostra vita e dobbiamo seguire con idefettibile fede.

  12. robi… vuoi forse dire che a nostra volta ci siamo vendicati col serpente?? eh però… tutti accessori griffatissimi mica pizza e fichi…[che mi lasciano ahimè del tutto indifferente se non schifata… dei rettili et similia non riuscivo/riesco a toccare nemmeno la foto sui libri di Scienze a scuola :-S]

  13. @Claudionon nego nulla, nemmeno l’ieri. E’ solo che in certi momenti, in cui ti prepari alla lotta, è più forte di te girarti a guardare l’ieri, per cercare forse certezze o trovare linfa che ti spinga alla lotta futura. Ma cosa succede nel frattempo? perdi l’oggi… sai che non è giusto, ma come dice Roberto, forse abbiamo fortemente voluto questo bene supremo dell’intelletto e oggi ce lo teniamo (e ben stretto aggiungo io…) Mai rinunciare alla meta, forse accettare che sia alla fine diversa, ma in fondo come si dice? "Chi sogna di giorno conosce molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte… "PS. OT. che ne dici a Giugno di un weekend marino/parco naturale (e forse naturista) in compagnia degli amici dei Bar camp de noatri??

  14. quel sera’ sera’…lalallahhh laaaa….:-)))….laaaaa!!!

  15. naturista…….questa storia sta prendendo una piega troppo libertina…..ogni attimo vissuto può essere rivissuto identico la mente funziona così….il problema rischioso è il rimanere inchiodati a quell’attimo…..la base per la folliadevi saper raggiungere e lasciar andare….

  16. ross questa è discriminazione,rivendichiamo la causa?

  17. io però non voglio diventare effetto…..

  18. certo che rivendichiamo! ah! è un invito a nozze per una rompib****e come me ;-)))Marco, chi vede morbosità o l’essere ‘libertini’ nel naturismo, non ha mai compreso bene la sua filosofia. ricorda il detto dell’ordine della Giarrettiera… ‘L’on y soit qui mal y pense’….

  19. marco non provocarci

  20. ma siete qui?

  21. esibizionisti….!!!

  22. i permalosi non sono ammessi….

  23. ci sono andato peso????@Ariel…. aiuto!!!!!!

  24. permalosi sicuramente.. esibizionisti proprio no :PPP[ti lascio nel dubbio…. ma che hai bisogno di Ariel per difenderti???]

  25. Chiamato in causa da Salmastro a dire la mia, dopo aver letto post/commenti di Calma apparente di Maumozio e poi di questo post, posso finalmente darvi la mia autorevole ed insigne opinione.Non ho capito nulla.Grazie però a Salmastro per aver avuto il desiderio di coinvolgermi.Se qualcuno spiega anche a me che sono un po’ tardo, poi magari una riflessione mi esce pure….ma non è certo.

  26. …..come primo incontro e’necessario mostrarci nel nostro…interooo???…non possiamo lasciare qualcosa all’immaginazione???:-DDD….dai Marco noi ci portiamo il mutino e ce ne andiamo al largooo!!!!

  27. la libertà prima di tutto… nessuna imposizione… per nessuno :-)

  28. ritengo giusta ogni necessità liberatoria dello spirito e del corpo(non si parla di intestino…però)ma te lo immagini Mauro ignudo…..brrrrr

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...