Ritmi & Bioritmi

Tappa obbligata per vincere una battaglia – e questa volta sarà quella finale – è l’allenamento. Soprattutto quello mentale. Ed è così che sto impiegando il mio tempo libero per me: dalle coccole alle terme, alle lunghe sessioni di vasche in piscina, con conseguente stordimento da acido lattico, dalle passeggiate nei vicoli alle bevute con gli amici, dallo shopping mirato (quando per fortuna c’è l’idea fulminante per il regalo che cercavo da mesi) al piacere di aggirarsi tra i banchi di fiori del Mercato Orientale per uscire con un maxi fascio di tulipani colorati.

E ti senti bene, con un bioritmo positivo, quasi invincibile. Non temi neppure l’avvento dell’ora legale, che sembra causare scompensi a molti.


Ma stamattina, dopo una bella dormita, ti alzi e la pioggia avvolge il panorama in una foschia fitta, che nasconde la vista del mare. Non ti piace. Una stropicciata agli occhi e il fido caffè e sigaretta che ti conciliano con il mondo esterno.

E’ domenica. Le dieci del mattino e sembra tardo pomeriggio. Accendi la TV ed uno spettacolo nauseante ti sveglia bruscamente. No. Cambi canale. Stesso spettacolo. Cambi ancora. Stesse immagini.

Ti sorge il dubbio che dalle 3 di questa notte, quando dopo esser rientrata dalla bella serata ti sei anche ritagliata un’ora di lettura, in sole sette ore, sia già iniziato il declino. Immagini di storia passata ti affollano la mente. Ti senti in gabbia.


E la sinusoide del tuo bioritmo tocca il punto più basso.

 

 

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

18 risposte a “Ritmi & Bioritmi

  1. idem….per ciò che riguarda lo zapping televisivo.stamattina abbiamo avuto una scossa di terremoto piuttosto forte…poi si è alzato un vento terribile che permane e lascia presagire una notte insonne… la parabola causa vento è priva di segnale…insomma, tappati in casa …..abbiamo rispolverato le videocassette di mr bean.

  2. Beh…è la vita che è fatta così. Forse non apprezzeremmo i momenti belli se non ci fossero quelli meno belli a fare da sfondo. Personalmente, quando sto come tu descrivi, mi cerco una piccola impresa cui dedicarmi (anche solo rigovernare la cucina). Tra il piccolo dono di me al da farsi ed il risultato che ne scaturisce, spesso cambio stato d’animo.

  3. Sigarettina e caffè passino, sono quasi un ‘must’ per interfacciarsi con il mondo mamolto molto meglio un bel cd ed un po’ di musica di prima mattina, fidati, sopratutto in certe mattine di "certi fine settimana"… 😉

  4. uhmmmmmmmmmmm … sarà colpa di qualche "avversa congiuntura astrale"???è stato un fine settimana "strano" anche per me … ed oggi, non è molto meglio … forse è colpa dell’ora legale, forse del tempo, forse solo del fatto che proprio ieri che era domenica pioveva e tirava un vento bruttissimo … mentre oggi, che sono chiusa in ufficio, c’è il sole … uff …

  5. Passerà anche questa. Siamo donne.. o no? :-)

  6. Se si sommano più sinusoidi sfasate si ottiene un segnale che tende al costante…

  7. …..uhmmmm…..uhmmmm…..voglio andare al mareeeee!!!:-)))

  8. mare?… anche iooooooooooooooooo!!!! ;-))

  9. Su e giù, su e giù… la sinusoide è bella (e brutta) per quello… che noia sarebbe se fosse tutto costantemente uguale, compreso il nostro stato d’animo… E poi, la corrente elettrica che scorre nelle lampadine di casa è proprio una sinusoide… eppure fa luce!Insomma: viva il seno (e il coseno)!

  10. ecco perchè questa sinusoide mi era così familiare… da brava figlia di elettricista ;-))ps. bella battuta ingy… :PPP

  11. Bella battuta, eh? Soprattutto originalisssssssssima! :-)

  12. mai avrei detto che un serioso ingegnere facesse di queste battute… .-)

  13. @federico meglio però una bassa frequenza per gustarsi al meglio i momenti ed una lunghezza d’onda elevata….se poi mettiamo ogni tanto un diodo ed un paio di condensatori e tagliamo la parte negativa….?ma si facciamo un dente di sega che è la mia preferita!

  14. penso che una sbirciatina ai tulipani ti avrebbe fatto passare l’uggia!:-)))domani, appena sveglia, guai a te se guardi la tivù!!!bacioni e buona domenica:-D

  15. @Ross: Si vede che non frequenti gli ingegneri… Questo è proprio il genere di battute cretine (a argomento matematico/tecnico/scientifico) che fa l’ingegnere medio@Salmastro: ma sei ingegnere pure tu? Per fare questo tipo di commenti ci vuole la laurea, e pure l’iscrizione all’albo! :-)

  16. @fedrico spiritoso…. ma la battuta sulla cavità (filtro) che è stretta i primi giorni in trasferta estera e si allarga con il passare del tempo….. usa dalle tue parti????

  17. Caro Ingy…. ho una specie di allergia agli ingegneri…. e spesso me ne tengo alla larga :-S

  18. @Salmastro. No, questa è nuova… La aggiungo alla lista infinita.@Ross. Come darti torto… Saggia decisione… Anche io cerco di farlo, ma mi viene difficile!

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...