Pensieri arruffati 2

Perchè siamo animali ripetitivi? perchè facciamo sempre le solite cose? due passi, due chiacchere con l’amico proprietaro dell’American Bar e con i soliti avventori che conosci ormai di vista, due risate con i soliti ‘noti’, gli amici della compagni, il solito gruppo, con i quali si scambiano i soliti giudizi su questo film o su quello spettacolo, gli ‘scambi’ degli ultimi CD appena usciti… e poi? solito secondo giro di aperitivo, mangiucchiando pizzette salatini e tramezzini.
L”ora si fa tarda e, come al solito, arrivano gli irriducibili ritardatari, dopo la pizza, il cinema o il teatro, e la conversazione si infittisce e si rimescola con nuovi argomenti. Ma poi, come al solito, si finisce per parlare di politica. Pochi i distinguo, linee di pensiero quasi univoche, la solita impotenza urlata, negata, discussa, e da alcuni accettata…
 
Tutto come al solito:
stesso copione,
stessi protagonisti,
stessa recitazione,
senza un briciolo di pathos in più o in meno…
 
 

 
 
E tu che ti senti urlare dentro, che non serve, che non basta…
E vorresti fuggire lontano, magari dentro le pagine di un libro che non conosci per fare finalmente qualcosa di diverso…
 
Poi torni alla realtà, alle facce che ti chiedono ‘come mai non sei venuta sabato scorso? ci sei mancata!’ e sei combattuta tra l’urlare quello che pensi e la tenerezza che ti fanno, quasi a scusarti  per quella sottrazione che hai loro arrecato… Allora inventi delle scuse, non vuoi vederli soffrire ancora. Poi cerchi di isolarti parlando solo di musica o di cinema. Un altro bicchiere di Kilkenny… e tutto si attenua.  Fino al prossimo sabato…
 
 
 
Passa anche l’weekend, e lunedì apri il giornale, leggi distrattamente i titoli e tutto ti sembra così assurdo… eppure la vita reale è anche  questa oppure questa… non è solo il solito sabato, e stai male come un cane…
 
 
 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

9 risposte a “Pensieri arruffati 2

  1. ragazza mia…tu pensi e leggi troppo!!

  2. Prova a fare per due sabati in fila il Tremalzo in bici, micca ti viene da dire che è una cosa ripetitiva.La questione dunque è fare cose interessanti e se vuoi impegnative ed il problema sparisce di colpo.Ripetere la noia è masochismo puro……. ma non sarà che pensi e leggi troppo!!…ripetendo.Un grande immenso abbraccio.Fabrizio

  3. temo purtroppo che siamo al "solito" sabato … perchè ne sono certa: se vai a cercare nei quotidiani del sabato precedente o di quello prima ancora … trovi sicuramente una notizia assurda … che ti fa arrabbiare …forse, come suggeriscono Fabi e Fabrizio … non bisogna pensare e leggere troppo … e aggiungerei … che cambiare compagnia … magari solo ogni tanto … è salutare …

  4. ….sabato sera ho detto a due miei cari amici che con loro non esco piu’…tutta la sera appesi all’iphone a vedere questo a vedere quello…no grazie …esco con il primo che passa almeno e’un diversivo!!!:-))

  5. @TUTTIok… tutto giusto… penso troppo, leggo troppo… e questo sabato si cambia compagnia! :-))E per Fabrizio, grazieeeee e ricambio il ‘grande e immenso abbraccio’!!! ^_^

  6. Il tuo malessere nasce dalla spiccata sensibilità che ti impedisce di assopirti, assuefarti, farti distrarre dalle catastrofi che, PURTROPPO per chi le ha subite sulla pelle, finiscono per rivelarsi degli spot spettacolari, dei siparietti distraenti dalle altre notizie. L’Italia attonita pensa all’Abruzzo e non si accorge delle notizie manipolate di quelle taciute, di quelle false. Sembra che gli Italiani si bevano tutto, comprese le rassicurazioni e cerchino di non pensare. Io sono indignata,nauseata,preoccupata.Con gli uomini di potere, laici (ne esistono?) e non.Sono talmente amareggiata che non ce la faccio a parlarne sul blog, come fai tu.Ma mia cara, se non vuoi essere citata per danni dal tuo fegato,un sabato vieni a passarlo con la compagnia romana!Almeno cambi aria!Un abbraccio.KaliP.S.Inizio a pensare che anche W.L.S. sia "contaminato: non ci si capisce più niente e per giorni e giorni non segnala aggiornamenti neppure a me!Forse che la possibilità di esprimersi o fare informazione parallela (o contro) inizi a preoccupare qualcuno?Non mi stupirei che "succedesse qualcosa"…

  7. Concordo con Kalispera. Non credo sia possibile generalizzare, dipende troppodalla sensibilità e dalla capacità di leggere gli eventi che ci accadono o ci toccano.E non ci sono neanche consigli o formulette magiche, taluni prendono per buon quelledella "massa" ma credo sia meglio far di testa propria.Se poi scopriremo che era uno sbaglio ci rimarrà la consolazione di averlo fatto da soli :-DUn abbraccio

  8. bisogna che te lo dico una buona volta quella che siamo animali è una convinzione non è un dato di fatto…ad es. io non lo sono….:-D

  9. cmq il nano-lupo perde il pelo ma non il vizio….che schifo con una ti difende con l’altra ti spalma la vasellina

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...