Corsi & ricorsi storici

Dopo un intenso week end lungo, che ha visto accadere, in rigoroso ordine cronologico:
 
  • un 1° maggio all’insegna del mal di denti, seguito da un pomeriggio di rincoglionimento totale per colpa degli analgesici
  • un sabato col sole, passato a ristabilire un po’ d’ordne tra le piante fiorite sul terrazzio e ad arieggiare la casa (con conseguente ‘pulizia’ generale in puro stile Pina, perchè con la luce la polvere si vedeva tutta Perplesso)
  • un sabato sera – finalmente – tranquillo, con gli amici di sempre a cantare e a bere (solo analcolici, causa concomitanza con analgesici Triste)
  • una domenica in forma, e con tanta voglia di novità: Brico Woman in azione, trapano, espansori, chiodi e martello alla mano, ho finalmente appeso stampe che giacevano già sistemate nei pico glass da oltre un anno e ri-sistemato la mensola sopra la postazione multimediale Sorriso

(IL TUTTO ALLA FACCIA DELLA FESTA DEI LAVORATORI!!!)

stasera ho terminato in bellezza, andando a vedere il DERBY in un bar. Senza auto. Una sana e bella passeggiata con una serata tiepida, durante la quale ridevo da sola come una scema. Mi tornavano infatti alla mente le immagini di quando, bambina, andavo con i miei genitori a vedere la TV nel bar di fronte a casa, di regola il giovedì ed il sabato sera. Nessuno perdeva una puntata di "Lascia o raddoppia"!!!

Già perchè ai giovani, che sono nati col videoregistratore, o, peggio, già col lettore DVD, qualcuno glielo deve pur dire che una volta la TV non ce l’avevano mica tutti Imbarazzato

 

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

 

12 risposte a “Corsi & ricorsi storici

  1. vero è! la tivù è arrivata in casa che avevo già undici anni. la prima l’abbiamo fatta andare per terra – io e mio fratello – perchè litigavamo di continuo su chi doveva vedere che cosa – litigavamo anche per altro, a dire il vero, non era stata certo la tivù la causa delle nostre cuscinate – prima s’andava nei bar, come hai ricordato tu, ma soprattutto si ascoltava la radio, una bellissima invenzione!ciao rosanita, buongiorno!

  2. ACC!Spero che il mal di denti sia passato!Per quanto riguarda i lavori della "Pina" sei stata in compagnia virtuale (mia).Il pomeriggio del 1° maggio, però, me ne sono andata alla tradizionale fiera di Bracciano dove, come da tradizione, non ho comprato nulla! :-SBuon inizio settimana!Kali

  3. spero che il mal di denti di brico woman sia finalmente passato!!! :))questo fine settimana, mi sono messa d’accordo con la polvere … gli ho espressamente chiesto di attendere il mio rientro e lei, molto gentilmente, è lì buona, buona che mi aspetta anzi … per la serie: "più semo e mejo stamo" … stasera ho anche un paio di lavatrici da fare e stendere!! PS: sono cresciuta con i miei genitori e con i miei zii in due appartamenti comunicanti … di tv ce n’era solo una e senza telecomando … naturalmente fissata al muro e in alto … e si poteva vedere soltanto di sera sotto la supervisione dei grandi e … come da manuale … dopo carosello, a letto!!! :))

  4. ricordi quando cominciavano le trasmissioni l’immagine iniziale? una specie di ragnatela e dietro il logo rai, se non ricordo male.ricordo la "tv dei ragazzi", con inizio alle 17…e poi come tanti…dopo carosello…sciò..a letto..a casa nostra la tv arrivo insieme a me…nel 61…ed è stata una discreta compagnia…in passato…

  5. Ricordo "carosello", ricordo il dopo "carosello"… ossia i bimbi a letto. Ricordo la prima televisione in bianco e nero "Telefunken"… senza telecomando… la nonna comandava seduta e io eseguivo. Mi alzavo e schiacciavo il bottone e dopo un pochino si accendeva.Tanta radio e tanti dischi nel famoso mangiadischi arancione…Io glielo dico sempre ai miei figli che prima non esisteva un cavolo di niente e che sorridevamo di più … e con poco… ma loro, non credo capiscano fino in fondo il "significato"…Bello questo tuo post… mi viene un pochino di malinconia a pensare a quegli anni… ma in fondo è una malinconia piacevole…Brutta compagnia il mal di denti… spero vada meglio…. e proprio ieri sera tornando a casa in macchina e sentendo alla radio il risultato della partita della Lanterna (si dice così?)… ti ho pensato…Buon pomeriggio…

  6. Ross sei troppo forte!!!

  7. Sorvolo sulle tue smanie da Brico Woman (ma startene seduta sul divano a sentire un disco, mai?), e dico la mia sulle nostalgie in bianco e nero che hai risvegliato in me.Io sono nato già con la TV, perché mio padre l’aveva acquistata in occasione delle olimpiadi di Roma. Era una Telefunken di dimensioni enormi, cubico, e come ricorda Paola ci metteva una vita a accendersi e quando si spegneva compariva quel puntino luminoso al centro che durava per un po’. Si vedeva un solo canale, e nel paese dove vivevo ogni tanto saltava il ripetitore che si trovava sulla collina che sovrastava l’abitato, e si doveva aspettare che Antonuccio, il titolare del negozio di elettrodomestici che aveva in gestione la manutenzione dell’impianto, salisse a fare la riparazione…Sono passati "solo" quarant’anni… Sembrano quattro secoli!

  8. @FedericoVorrei rassicurati che, ogni tanto, seduta sul divano a leggere con un po’ di musica di sottofondo, ci sto. E dopo quest’ultima full immersion che mi ha ridotto le mani come se avessi le stimmate (già, perchè io con i chiodi ci litigo… meglio col trapano… )credo passerà un po’ di tempo prima che mi venga qualche altra brillante idea! Il tuo ricordo sull’antennista mi ha fatto sorridere e ricordare: quando arrivò il mitico ‘secondo canale’ della RAI accadeva spesso che ci fossero malfunzionamenti al ripetitore (anche io abitavo in un paesino dell’appennino dove sono nata). Il ripetitore era sulla collina, vicino ad una Chiesa con annessa canonica e normalmente si faceva una telefonata al parroco per ovviare all’inconveniente di turno :-))ps. ehm.. piccola correzione… olimpiadi di Roma = 1960 … sono quasi 50 gli anni :-)

  9. ah, sì? Quasi cinquanta? Vuoi dire che mi sono sbagliato? Mmmm… Domani verifico…sulla carta d’identità!

  10. Papero… verifica… verifica pure… :PPP

  11. Pure io andavo a letto dopo Carosello…Però c’era già il secondo canale!:-PPPPPPPPPPPPPSo’ GGGGiovane!(mica tanto..hem, hem…)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...