Scoperte e… riscoperte

Per non annoiarmi troppo durante la mia ‘clausura’ forzata, sono diventata teledipendente. I vari programmi scandiscono la mia giornata, e tra un telefilm e l’altro (nessun reality! giammai!!!), cerco di acculturarmi con un programma abbastanza carino di LA7: "ATLANTIDE".
Il programma spazia dalla storia alla geografia, a personaggi protagonisti di epoche del passato remoto e meno. Il trailer della puntata odierna parlava di un servizio su Parigi ed io mi ci sono fiondata subitoSorriso!
In effetti l’argomento non è Parigi di per se, ma il suo sviluppo urbanistico e socio culturale, tra il 1880 ed il 1910, cioè quel periodo che va sotto il nome di Belle Epoque: dalla vituperata costruzione della futuristica Tour Eiffel per l’Expo del 1889 a quella della Gare d’Orsay, con l’impiego di tonnellate di acciaio che rendeva la costruzione stessa futuristica, dal suo dotarsi, prima città europea, di una metropolitana per dimezzare i tempi di spostamento al suo interno, alle auto, con la prima corsa automobilistica al mondo: la Parigi-Rouen.

Il periodo della Belle Epoque riassume un numero di invenzioni tecnologiche tale da far sfigurare quella odierna. Tutto ciò che è entrato a far parte delle comunicazioni moderne nasce durante la Belle Epoque: dalla fotografia al cinema, dal telefono alla radio. E’ grazie alla costruzione dei primi transatlantici, che in 12 giorni raggiungevano l’America, che si svilupparono non solo i commerci, ma lo scambio culturale e razziale, di cui la vecchia Europa aveva necessità per non essere travolta dal nuovo.

E’ lo stesso periodo in cui un editore parigino si rifiutò di pubblicare un libro di Jules Verne, giudicandolo troppo ‘fantasioso’, che parlava di un enorme tunnell sottomarino… Da una statistica, pare che tutte le invenzioni del prolifico ed immaginifico scrittore siano state puntualmente realizzate.

sav0228ss-jules-verne

Ed è con mio stupore che ho seguito il servizio sui diversi progetti in essere per la costruzione di un tunnel sottomarino tra… New York e Londra! A parte le considerazioni sui problemi tecnici di realizzazione che vi risparmio, per la soluzione dei quali sono in corso vari progetti, è stato chiaramente ribadito come la sua costruzione sia, benchè non imminente, un’opera che darà lustro a chi la realizzerà, impegnando enormi capitali in denaro ed in forza lavoro.

E per una strana associazione di idee ho pensato: non ditelo a Mr. B che ci si butta a capofitto, facendoci credere che così si risolvono i problemi di disoccupazione!!!

*********

ps. avrei voluto scrivere un altro post. Oggi, leggendo dei commenti su un blog-amico, riflettevo su come tutti, in fondo, indossiamo una maschera adatta per ogni occasione… in pieno stile pirandelliano… però sarebbe stato giudicato un po’ troppo "polemico".
Meglio soprassedere e tenere per me queste considerazioni. Spero solo che chi mi ha conosciuto dal vivo abbia la consapevolezza di come io sia sempre me stessa. Non porto maschere.  Anche se ciò, a volte, possa essere faticoso e fastidioso…

 

Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons

11 risposte a “Scoperte e… riscoperte

  1. passato e futuro che si incrociano … cose "astruse" diventano realtà … chissà cosa diranno della nostra epoca tra un secolo … sicuramente, non saremo ricordati come una "belle epoque" …la tua ultima considerazione prima del ps … la trovo molto azzeccata … acqua in bocca con mr. b!!riguardo al tuo ps … credo che essere sempre se stessi, nel bene o nel male, alla fine, sia più appagante dell’indossare maschere … magari scomodo, ma sicuramente appagante … ciò non toglie che a volte si possa scegliere di indossarne una pur di non ferire qualcuno … a volte, si può o si deve fare … :)

  2. @Lillanon è quel tipo di maschera a cui mi riferivo… e credo tu abbia capito benissimo… :-)

  3. Non conosco il motivo della clausura forzata, ma spero sia qualcosa di estremamente passeggero.Trovare qualcosa di guardabile in tv durante la giornata è un’impresa disperata, ma fortunatamente, ogni tanto succede il miracolo.Condivido il pensiero sulle innovazioni, anche se, per fortuna, "pazzi con grandi idee" ce ne sono stati anche in tempi precedenti la "Belle Epoque" . Purtroppo il nuovo ha sempre spaventato e l’epoca dei mecenati non è durata in eterno (ma per fortuna c’è stata altrimenti non avremmo avuto dei capolavori di arte scienza e tecnica). Parigi ha avuto i suoi fasti ed anche i suoi scempi,(Come Roma, anche se in tono minore) ma non voglio entrare nei dettagli per non andare OT e rompere le scatole ai tuoi lettori.Il canale sotto la manica ha già i suoi problemi e l’idea di costruirne un altro per collegare l’ Europa all’America mi sembra…una trovata degna di Mr B. (magari l’ha suggerita lui!).Per le maschere sono d’accordo con Lilla e mi rendo conto che qualche volta, più che delle maschere, sia necessario indossare delle "divise".Sono convinta che l’abito sia legato al luogo che si frequenta e così come non andrei mai in cantiere o al mercato con le scarpe di LV, non mi sognerei di andare con le antinfortunistiche ad una riunione di lavoro (a meno che non fosse in cantiere) o con i jeans ad una serata dov’è espressamente richiesto l’abito lungo.Sarebbe bello anche "sfogarsi" con i vestiti, con i colori…ma non tutti sono in grado di farlo e, molto spesso, prevale il "non ho neppure voglia di vestirmi".Un salutone e …ESCI PRESTO!

  4. Leggendo ciò che hai scritto ho avuto le netta sensazione che questa trasmissione che hai visto in TV ti abbia proprio arricchita interiormente. Che bello ! Ce ne fossero di più di trasmissioni così…Sul Ps. non so a cosa tu ti riferisca e quindi non so che dire. Magari potresti spiegarti meglio, se ti va.

  5. Ross, ma ti è tornata l’influenza?? Clausura pure per te? La mia è quasi terminata… forse…

  6. aaaaahh … ok, ok … è a "quell’altro" tipo di maschere che ti riferisci!!!😉 forse si, ho capito … in fondo, sono una ragazzetta (vabbè, stendiamo un velo pietoso su questa parola, please!!) sveglia!!😉

  7. una delle cose che do per scontato è questa: tu non hai mai maschere.

  8. aiutoooooooooooo … ho letto da sily che anche tu stai come lei e me … se non fosse venuta a mettere un commento al mio post (nel quale sono entrata per caso!!) … non avrei mai saputo che aveva anche lei questo problema!!! ma che wls vuole spingerci tra le braccia di fb???😉

  9. @OresteDiciamo che la trasmissione era ‘vedibile’ anche se riassumeva cose che sappiamo tutti ma che spesso fatichiamo a rapportare a particolari periodi storici. Mi spiego: "noi" cinquantenni (o quasi) siamo figli del dopoguerra, e godiamo oggi appieno di tutte le tecnologie moderne, ne fruiamo totalmente, non dimenticando l’importanza dell’uomo, e a volte rimpiangiamo cose passate. Le giovani generazioni non hanno conosciuto per esempio la penna col calamaio, il registratore a bobine, il mangiadischi, ecc. tutti oggetti a cui, nonostante la tecnologia attuale, siamo in un certo qual modo affezionati. Soprattutto tendiamo a credere che il ‘progresso’ sia riferito all’ultimo mezzo secolo. Ricordare come invece sia figlio di un’epoca ancor più lontana, beh è stato istruttivo. Per il PS, non farci caso. Elucubrazioni da clausura forzata :-)@Kali & LillaLa ‘divisa’ è una cosa. La maschera un’altra. Possono coesistere aspetti differenti in una persona, come sfaccettature di un diamante, ma non possono queste essere in contrasto tra loro. C’è una stonatura. Ovvio che per accorgertene, devi (voler) conoscere i soggetti. @KaliSul piano architettonico, quando parlavano delle critiche suscitate per l’eccessivo uso di acciaio della Tour EIFFEL, unita alla sua costruzione avveniristica per i tempi, ho pensato proprio a te! :-)) Il tunnel sotto l’Atlantico a me sa solo di proposta ad uso e consumo di uno sperpero di denaro che nessun paese effettuerà mai…@FabEd io ti ringrazio per questo.

  10. io ho maschere per ogni occasione anche quando brucia l’ultima di carnevale ed ormai…dopo tanti anni sono diventate tutte parti di me ed io sono solo il loro fantasma…

  11. perquesto non posso amare che altri diversi da me…ecco perche’tu mi piaci!:-)

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...