Passeggiando tra le antiche mura

Ci sono due cose che invidio a chi ha frequentato un liceo classico o linguistico: l’aver studiato Filosofia e Storia dell’Arte. Sono due materie di cui  sento la mancanza nel mio bagaglio culturale. E’ logico che nei programmi scolastici queste siano state ritenute superflue per chi frequentava – come me – una scuola tecnica, dirò di più, il fatto di averle ‘sostituite’ nel ciclo di studi con diritto, economia politica e scienza delle finanze, mi fa pensare di aver voluto rendere già da allora gli studenti più materialisti ed ‘aridi’. Per fortuna, con molti di loro non ci sono riusciti. Chi ha sete di conoscenza, non si è fermato a questi paletti imposti. Ed uso di proposito un verbo al passato. Non so quanti studenti moderni, spinti dalle proprie lacune, si lasceranno in futuro tentare dal voler colmare questi vuoti.  Io lo faccio, forse facilitata dalla mia cocciutaggine, o solo dall’essere cosciente della validità del detto ‘NON E’ MAI TROPPO TARDI’.

E così, in un sabato pomeriggio piovigginoso, dove turisti dell’weekend pasquale cercavano di districarsi tra spazi aperti come l’Acquario l’Euroflora ed i vicoli della città vecchia, io mi rintanavo tra le sale del Palazzo Ducale, a percorrere 120 anni di storia della pittura, quella che dalla raffigurazione delle cose e delle persone, si trasformava in raffigurazione della natura. Dal primo Courbet che rappresenta l’uomo piccolo, in basso a sinistra nel quadro, già non più protagonista, ed inizia a raffigurare solo la natura, per arrivare a Monet, Cézanne, Matisse, Renoir, Munch, Soutine, Bonnard, Braques  e Van Gogh.

Ma soprattutto una mostra dove la luce accesa del sole del Mediterraneo ed il blu intenso del suo mare stravolgono ed accendono  i colori.

“Non c’è blu senza il giallo e senza l’arancione.”
(Vincent Van Gogh)
 

 BUONA PASQUA  A TUTTI!

Creative Commons License

Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons



7 risposte a “Passeggiando tra le antiche mura

  1. Mi sembra che tu abbia fatto una scelta stupenda!!! Buona Pasqua anche a te!!

  2. Cavoli! Quel giorno a Palazzo Ducale lo avevo detto che doveva esser bella questa mostra!!!
    Quando finisce??

  3. Ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia che ha stimolato in me la curiosità e il desiderio di conoscenza. Ho cominciato a girare i più importanti musei d’Europa fin da bambina e quando posso le mostre d’arte non me le faccio mancare.
    Gli studenti di oggi? Spero abbiano alle spalle famiglie come la mia!

    Per gli auguri di Pasqua sono in ritardo ma per il 25 aprile sono ancora in tempo: buon 25 aprile!
    Susanna

  4. Storia dell’arte era la mia materia preferita al liceo, non ho mai smesso di informarmi e visitare mostre e musei. Il mio compagno invece si è iscritto a Beni Culturali 5 anni fà perchè sentiva che gli mancava qualcosa di importante nel suo bagaglio culturale.
    Non capisco perchè, proprio in Italia, storia dell’arte sia una materia così sottovalutata o relegata a pochi indirizzi scolastici… e poi ci si domanda come mai il nostro patrimonio artistico ed archeologico non sia abbastanza tutelato… bah

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...